Oggi è 7 dic 2022, 22:48
   
Text Size
Login

Possibile nuova stella Be (HD184061)

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Paolo » 29 ott 2015, 17:14

Io non sono in grado di dare lezioni di spettroscopia stellare, grazie comunque per la fiducia! ;)

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7736
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Paolo » 2 ott 2016, 18:44

La stella HD184061 e la sua riga h-alfa in emissione un anno dopo...

_hd184061_20160922_865.png


Praticamente si trova nello stesso stato a meno di una esigua diminuzione di intensita' del doppio picco in emissione.

HD184061 H-alpha line comparison.png


Non si tratta dunque di un transitorio veloce.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7736
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 5 ott 2016, 1:07

Complimenti, cacciatore di stelle!.Umberto
umberto
Quasar Guru
 
Messaggi: 1563
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 5 ott 2016, 10:57

Grazie Umb, appena possibile dobbiamo riprendere la ricerca sistematica. La Via Lattea adesso e' alta e sono tantissimi i soggetti da osservare (AR al meridiano 0h a mezzanotte).

Be_search.jpg

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7736
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Paolo » 5 ago 2019, 20:26

Una nuova osservazione della sospetta Be in compagnia dell'amico Tonino Vagnozzi di Terni. Pochi frame tanto per controllare lo stato.

hd184061_20190726_925_PBAV.png

Un confronto degli spettri (grafico della velocita' radiale) presi nel 2015, nel 2016 e nel 2019:

hd184061_Vrad_PB.png


Non ci sono vistosi cambiamenti ma il top del profilo h-alfa mi sembra che mostri una progressiva diminuzione di intensita'. Un comportamento del genere e' compatibile con la natura di stella Be (un lento dissolvimento del disco) ma l'ultima parola su che tipo di oggetto si tratti spetta ovviamente agli specialisti.

La componente in emissione che si staglia sul largo assorbimento fotosferico ha una velocita' radiale di circa -20 Km/s (rispetto al Sole) e non si apprezzano variazioni fra le tre osservazioni. Potrebbe trattarsi del moto relativo, purtroppo Simbad non riporta la VR per fare un confronto.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7736
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Paolo » 20 nov 2022, 13:38

Ciao a tutti,

due spettri che non avevo condiviso sul forum. Uno R~16800 con il reticolo da 2400 l/mm e l'altro R~3800, preso a luglio 2022, con quello da 830 l/mm.

hd184061_20190917_755__PB.jpg


hd184061_20220716_881_PB.jpg

La riga dell'idrogeno e' maledettamente stabile, almeno sembra a queste risoluzioni...

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7736
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Precedente

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 382 registrato il 13 nov 2022, 14:26

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Login Form