Mercoledì, Settembre 28, 2016
   
Text Size
Login
  • Spettroscopia astronomica: Correzione dei profili per la risposta strumentale e la trasmissione atmosferica Autore Paolo

     

    Il presente articolo tratta il tema della calibrazione delle intensita' di uno spettro partendo da concetti semplificati, con l’intento di essere utile anche a coloro che si avvicinano alla spettroscopia per la prima volta. Non e' descritta la procedura operativa dettagliata, che dipende dal software utilizzato (per questo c'e' il forum di discussione dove possiamo approfondire e sperimentare passo per passo), ma il perche' questa calibrazione sia necessaria e come viene eseguita. Dato che il metodo prevede l'osservazione di stelle di riferimento, il discorso verra' esteso alla preziosa libreria di spettri Miles ed al relativo strumento di ricerca implementato in un foglio elettronico.

     





    Written on Sabato 27 Agosto 2016 17:30 in Spettroscopia, Radioastronomia
    Be the first to comment! Read 299 times

  • Spettroscopia astronomica amatoriale. Cosa osservare? Autore Paolo

    La spettroscopia, se escludiamo alcuni esperimenti pionieristici con le emulsioni, si e' aperta ai non professionisti da pochissimo tempo e si puo' dire che gran parte del merito va alle moderne camere digitali, potentissimi mezzi per registrare e controllare immediatamente i risultati che hanno semplificato notevolmente le procedure operative. La crescente diffusione di questa pratica fra gli amatori e la commercializzazione di varie tipologie di strumenti ne sono la conferma. Aggiungerei senza rischio di smentite che un altro fondamentale contributo e' dato dalla possibilita' di trovare (e scambiare) informazioni per mezzo della rete Internet.





    Written on Giovedì 26 Maggio 2011 18:12 in Spettroscopia, Radioastronomia
    Tags: spettroscopia amatoriale Be the first to comment! Read 6255 times

  • Star Analyser 100: quanto risolve? Autore Paolo

    Chi ha tra le mani, o pensa di acquistare, questo piccolo ma "grande" strumento è bene conosca i suoi limiti per poter scegliere correttamente gli oggetti celesti da studiare. Come e' facile intuire, il reticolo non produce spettri ad alta risoluzione, quindi non e' pensabile utilizzarlo per misurare ad esempio il moto di una doppia spettroscopica, ma ha dalla sua il grande vantaggio della luminosita': mostra spettri di soggetti cosi' deboli che nessun sofisticato strumento amatoriale a media o alta risoluzione puo' rivelare.





    Written on Lunedì 20 Dicembre 2010 23:27 in Spettroscopia, Radioastronomia
    Tags: Spettroscopia astronomica amatoriale star analyser 100 reticolo a diffrazione Be the first to comment! Read 6389 times

Utenti Online

2 utenti online

Login Form