Oggi è 18 ott 2021, 9:04
   
Text Size
Login

Voyager News

Abbiamo portato i nostri strumenti oltre l'atmosfera terrestre. Parliamo delle affascinanti missioni scientifiche.

Messaggioda Marco Di Lorenzo » 16 giu 2011, 14:13

Importanti novità dai due impavidi esploratori ai confini del sistema solare:

1) L'analsisi dei dati indica che entrambe le sonde sono entrate da qualche anno in regioni dove il campo magnetico solare si sconnette e forma delle vere e proprie bolle isolate, larghe circa 1ua. Questa specie di schiuma magnetica, non prevista dalle teorie, potrebbe avere una pesante influenza sulla propagazione dei raggi cosmici:
http://science.nasa.gov/science-news/sc ... gsurprise/

2) Gli ultimi dati sulle particelle a bassa energia indicano una drastica diminuzione nella velocità del vento solare. Questa stagnazione è considerata un indizio dell'imminente attraversamento della cosiddetta "heliosheath" e dell'ingresso nello spazio interstellare da parte di Voyager-1! La cosa potrebbe avvenire nei prossimi mesi o, al massimo, entro qualche anno:
http://voyager.jpl.nasa.gov/news/recalc ... space.html

PS:
Le due sonde distano dal sole, rispettivamente, 117 e 96 ua.
Avatar utente
Marco Di Lorenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 2594
Iscritto il: 25 gen 2007, 0:07

Messaggioda Marco Di Lorenzo » 2 dic 2011, 13:56

Voyager vede per la prima volta l'emissione diffusa Lyα della Via Lattea:
La riga dell'idrogeno Lyman-alfa (Lyα) in emissione era stata finora osservata da galassie al di fuori della nostra ed è utilizzata in cosmologia come un indicatore di formazione stellare. Fino ad ora, l'emissione Via Lattea non era stata rilevata, a causa dell'emissione di gran lunga più brillante da fonti locali, tra cui il bagliore "H Glow", cioè radiazione solare Lyα retrodiffusa da atomi interstellare che scorrono all'interno del sistema solare. Poiché le sonde Voyager, uscendo dll'eliosfera, sono sempre meno disturbate da questo bagliore, il loro spettrografo ultravioletto è ora in grado di rilevare l'emissione Lyα diffusa dalla nostra galassia:
http://www.sciencemag.org/content/early ... 0.abstract
Avatar utente
Marco Di Lorenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 2594
Iscritto il: 25 gen 2007, 0:07

Messaggioda Marco Di Lorenzo » 12 ago 2012, 8:57

Signori, forse ci siamo davvero... oltre un anno fa parlavo del possibile attraversamento della Heliosheath e, lo scorso 28 Luglio, Voyager-1 ha registrato una impennata dei raggi cosmici di maggiore energia (+5%) provenienti dallo spazio interstellare accompaagnata da una brusca riduzione delle particelle provenienti dal Sole (-50%); l'eccezionalità del fenomeno sta nella sua rapidità poichè, negli ultimi anni, entrambi i flussi sono andati cambiando in quella direzione ma, in questo caso, il tutto è avvenuto in una mezza giornata!
Adesso si stanno analizzando i dati relativi al campo magnetico; se anch'essi indicheranno un brusco cambiamento di direzione e intensità potrebbe essere la prova schiacciante dell'avvenuto ingresso nello spazio interstellare!
http://voyager.jpl.nasa.gov/news/signs_ ... _fast.html
Avatar utente
Marco Di Lorenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 2594
Iscritto il: 25 gen 2007, 0:07

Messaggioda Filip c9!!! » 12 ago 2012, 22:34

Grazie per le notizie Marco ;)
Filip c9!!!
Utente Attivo
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 11 giu 2012, 21:58

Messaggioda Vincenzo » 13 ago 2012, 13:07

Grazie Marco, per le ultimissime news dei Voyager... chissà dove arriveranno? :)
Vincenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 1898
Iscritto il: 18 lug 2006, 9:38

Messaggioda andreabelli » 13 ago 2012, 16:09

E' stupefacente se ci pensiamo solo un attimo come quelle macchine funzionino ancora e ci mandino segnali da quella enorme distanza...qualcuno (cioè, un essere alieno) le ritroverà mai fra chissà quanti anni?
Avatar utente
andreabelli
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1315
Iscritto il: 20 gen 2006, 20:43
Località: Osimo (AN)

Messaggioda Marco Di Lorenzo » 1 set 2012, 9:50

Gli ultimi grafici sul flusso di raggi cosmici misurati da Voyager-1 indicano altri forti abbassamenti nei canali a bassa energia (origine solare):
http://sd-www.jhuapl.edu/VOYAGER/images ... _09_on.pdf
i minimi appaiono sempre più profondi e frequenti! :-B :)
Avatar utente
Marco Di Lorenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 2594
Iscritto il: 25 gen 2007, 0:07

Messaggioda Marco Di Lorenzo » 9 set 2012, 10:02

Sempre più evidente:
Immagine.png

L'altro giorno su APOD hanno mostrato solo il grafico dei raggi cosmici ad alta energia (quelli di origine esterna al sistema solare) ma anche l'abbassamento contemporaneo di quelli solari a bassa energia è impressionante!
fonte: http://voyager.gsfc.nasa.gov/heliopause ... thist.html
In occasione dei 35 anni dal lancio di Voyager1 ci sono anche interessanti articoli da leggere:
Nature: http://www.nature.com/news/voyager-s-lo ... ye-1.11348 http://www.nature.com/nature/journal/v4 ... 11441.html
Nasa: http://voyager.jpl.nasa.gov/news/voyager_35.html http://voyager.jpl.nasa.gov/news/signs_ ... _fast.html
Avatar utente
Marco Di Lorenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 2594
Iscritto il: 25 gen 2007, 0:07

Prossimo

Torna a Astronautica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 152 registrato il 20 set 2020, 12:49

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form