Oggi è 20 mag 2024, 21:52
   
Text Size
Login

Cometa C/2022 E3 (ztf)

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Giorgio Clemente » 21 feb 2023, 0:01

Grazie Lorenzo per le parole di incoraggiamento.
C'è tanto da imparare e tanto da stupirsi guardando la volta celeste.
Se poi si usa uno spettroscopio allora veramente la si tocca con un dito.

Giorgio
Giorgio Clemente
Utente Junior
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 3 feb 2020, 14:25

Messaggioda Giorgio Clemente » 21 feb 2023, 0:09

Umberto complimenti per i tuoi spettri sono bellissimi. Un vero punto di riferimento.
Scusami ma che setup usi?
Per caso hai una postazione fissa?
E com'è la qualità del cielo dal sito dove osservi?
Non vuole essere un interrogatorio ma vorrei solo capire i limiti strumentali di quello che uso visto che sul deep sky o, perlomeno, sugli oggetti dalla decima in su faccio una enorme fatica a raccogliere fotoni...
Grazie
Giorgio
Giorgio Clemente
Utente Junior
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 3 feb 2020, 14:25

Messaggioda Paolo » 21 feb 2023, 11:15

Complimenti a tutti voi per le bellissime osservazioni spettroscopiche. Il thread e’ diventato un eccellente riferimento per la cometa.

Il fondo cielo inquinato dalle luci artificiali ha un inevitabile impatto sul continuo se non viene sottratto. Purtroppo si trasferisce anche nello spettro di riflettanza, avendo lo spettro della stella un bassissimo (se non nullo, dipende da quanto e’ luminosa) contenuto percentuale di IL.

Ma capisco che il sistema tradizionale usato dai software per le sorgenti puntiformi qui non puo’ funzionare. Lo spettro del fondo andrebbe ripreso a parte puntando il telescopio verso una regione senza cometa e senza stelle e integrando in modo simile a quanto fatto per la cometa. Poi sottraendolo allo spettro della cometa (direttamente sui frame). Un bel dispendio di tempo… In alternativa provare a fare la sottrazione dei profili se si ha gia’ uno spettro del fondo cielo compatibile.

L’evoluzione dello spettro del fondo cielo di Roma condiviso da Lorenzo e gli spettri di Umberto mi fanno pensare che qui a L’Aquila siamo in forte ritardo sul cambio delle lampade al sodio ad alta pressione con quelle a led (a meno che nei pressi delle postazioni osservative ci siano illuminazioni predominanti diverse - basta un lampione molto vicino).

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7748
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Precedente

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 4 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 4 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 595 registrato il 22 dic 2022, 1:59

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Login Form