Oggi è 18 gen 2018, 19:38
   
Text Size
Login

Illuminazione notturna funivia di Campo Imperatore

L'illuminazione artificiale sta facendo scomparire le stelle. Contromisure e normative per riprenderci il nostro cielo!

Messaggioda Paolo Maria Ruscitti » 22 gen 2016, 19:18

andreabelli ha scritto:Suggerisco un esposto alla Procura della Corte dei Conti...al di là del danno al cielo notturno, di cui a nessuno importa nulla (salvo a noi poveracci), almeno che si controlli la spesa pubblica! 3,5 ml costo totale, quasi 500.000 euro per la sola illuminazione! Ma se ne rendono conto? Sai quanti sciatori e alpinisti "notturni" ci vorranno per recuperare i costi? Altrettanti 3.5 milioni all'anno, se bastano! X(

Marco D.B. appena hai le carte ci vediamo, così lo buttiamo giù insieme!
C'è un modo per contribuire?
Avatar utente
Paolo Maria Ruscitti
Quasar Guru
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: 6 feb 2006, 3:08

Messaggioda andreabelli » 22 gen 2016, 19:32

Certo! Se si decidesse di inoltrare l'esposto, più siamo a sottoscriverlo e meglio è! Si potrebbe anche pensare a una raccolta di firme e cercare l'appoggio di associazioni e organizzazioni, Cielo Buio per prima (a proposito, si è mai interessata o è a conoscenza del fatto?).
Avatar utente
andreabelli
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1270
Iscritto il: 20 gen 2006, 20:43
Località: Osimo (AN)

Messaggioda SunBlack » 26 gen 2016, 5:31

Li contattero' per sentire se e cosa mi rispondono circa la faccenda: cimperatore@oa-roma.inaf.it

EDIT: MANDATA ORA E-MAIL (17h)
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Hutech Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UVIR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop X&X7, PS CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le
Avatar utente
SunBlack
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 755
Iscritto il: 18 lug 2009, 13:12
Località: Ostia (RM)

Messaggioda marco » 1 feb 2016, 20:49

andreabelli ha scritto:Suggerisco un esposto alla Procura della Corte dei Conti...al di là del danno al cielo notturno, di cui a nessuno importa nulla (salvo a noi poveracci), almeno che si controlli la spesa pubblica! 3,5 ml costo totale, quasi 500.000 euro per la sola illuminazione! Ma se ne rendono conto? Sai quanti sciatori e alpinisti "notturni" ci vorranno per recuperare i costi? Altrettanti 3.5 milioni all'anno, se bastano! X(

Marco D.B. appena hai le carte ci vediamo, così lo buttiamo giù insieme!


A distanza di quasi un anno dalla richiesta al comune tutto tace. Avevo chiesto aiuto a qualcuno che si affacciasse al comune poichè l'alternativa sarebbe il ricorso al Tar per obbligarli; avevo proposto sulla lista "Cieli Limpidi" su whats up di recarci sul posto del collaudo per farci vedere e farci sentire ma ho constatato che la rassegnazione tra noi è tanta :(
Avevo chiesto al responsabile del procedimento di essere informato per poter partecipare a nome dell'associazione al collaudo ma secondo voi mi ha cercato? X(
Avatar utente
marco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1178
Iscritto il: 19 gen 2006, 21:42
Località: Pescara

Messaggioda SunBlack » 2 feb 2016, 15:10

Ah, nessuna risposta alla mia e mail dall'Osservatorio.
Luca ~ Coronado Solarmax II 60mm BF15 + Hutech Canon 5D mkIII + Canon 6d modded Super UVIR (Tamron 15-30/2.8 VC, Nikon AIS 50/1.8, Canon 85/1.8, Nikon AF ED 180/2.8, Canon 300/4 IS ) + PaintShop X&X7, PS CS2, Deep Sky Stacker, NoiseWare, Pixinsight Le
Avatar utente
SunBlack
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 755
Iscritto il: 18 lug 2009, 13:12
Località: Ostia (RM)

Messaggioda Paolo » 3 feb 2016, 2:34

Questo e' l'effetto dell'impianto oggetto del topic. Da come e' illuminata la vallata, specialmente intorno al pilone centrale, davvero mi resta difficile pensare che non ci siano impatti sull'ambiente (ma qualcuno ha detto il contrario), intendo fauna locale ed altro. Senza considerare l'Osservatorio Astronomico che sta immediatamente sopra...

Vista.jpg

Con lo Star Analyser 100 ho rilevato il contenuto spettrale delle lampade impiegate (chiaramente mi riferisco a quelle che riuscivo a vedere dalla mia postazione, in luce diretta o riflessa dal terreno).

poster_il.jpg

La luce piu' intensa, in alto (il capolinea della funivia), ha un notevole carico di emissioni a varie lunghezze d'onda. Potrebbe essere una Metal Halide 3000K o una HPS (fortemente) modificata.

Al pilone centrale c'e' una HPS (sodio ad alta pressione) affiancata da una sorgente piu' debole che somiglia al LED.

Al pilone basso rilevo la sola sorgente a LED.

Nel poster sono indicate le lampade a cui si riferiscono i profili spettrali (approssimativi, servono solo per apprezzare la natura della sorgente).

L'illuminazione e' attualmente spenta (le osservazioni risalgono alle ore 20 circa di oggi 2 febbraio).

Spero sia utile in qualche modo.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6595
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Marco Di Lorenzo » 3 feb 2016, 8:04

Impressionante, Paolo... tutto questo dal giardino di casa tua, se ho ben capito!
La cosa "confortante" è che la sorgente a LED principale si trova più in basso e che le luci sui due piloni sembrano orientate "correttamente", al contrario di quella della stazione di arrivo che invece sembra direttamente puntata verso casa tua e che, presumo, c'era già prima... se non altro è filtrabile, oppure è troppo "modificata"?
Avatar utente
Marco Di Lorenzo
Quasar Guru
 
Messaggi: 2594
Iscritto il: 25 gen 2007, 0:07

Messaggioda gdicarlo » 3 feb 2016, 18:32

non prendetela a male, e non fraintendetemi: non sono a favore di
questa follia...

cio' premesso devo dire che, avendo visto l'impianto acceso molte sere,
andando via dal lab ad assergi, l'impatto mi sembra molto limitato,
soprattutto se confrontato al gia' esistente impianto di illuminazione
della stazione di arrivo, quasi sempre acceso, che e', tra l'altro, molto
piu' vicino all'osservatorio

per quanto riguarda quest'ultimo dubito fortemente che lavori davvero
e che ci sia qualcuno in grado di rendersi conto di cosa accade ed
eventualmente lamentarsene. la localizzazione di questo osservatorio
fu un errore fin dall'inizio, e fu guidata da motivi politici/campanilistici
piu' che da una reale scelta scientifica

un caro saluto a tutti g.

p.s. in ogni caso firmo qualunque petizione per farlo spegnere!!!
Avatar utente
gdicarlo
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 8 giu 2006, 21:41

Messaggioda Paolo » 3 feb 2016, 22:36

Confermo che ad un occhio non adattato all'oscurita' il livello della luce diretta e soprattutto riflessa dal terreno e' poco evidente. Una vasta zona della vallata sotto il percorso della funivia riceve comunque luce, come si vede dall'immagine, e la distanza dalla sorgente e' piuttosto elevata (non fatevi ingannare dalla foto in cui sembra che il centro valle si trovi nelle vicinanze, considerate che i piloni sono giganteschi).

Per dovere di cronaca devo riportare altre informazioni ricevute da conoscenti (non so dirvi quale e' la fonte).

L'illuminazione dovrebbe essere "intermittente", nel senso che verra' accesa per 7 minuti ogni ora (le corse della funivia). Non commento la cosa perche' non so quali sono gli impatti ambientali (globalmente si diffonde meno luce ma non e' escluso che gli on/off possono produrre effetti negativi).

L'altra cosa riguarda le lampade. Sembra che ieri (2 febbraio) si siano fatte solo delle prove. Non so quindi se le lampade definitive saranno esattamente quelle. Mi riservo di analizzare il contenuto spettrale in seguito.

Marco, Andrea, considerate tutto per eventuali approfondimenti.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6595
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 4 feb 2016, 0:18

Paolo, complimenti,oltre alla foto hai fatto anche lo spettro alle lampade.Io mi chiedo, ma se non riescono a contrastare queste pessime idee dei nostri politici i dirigenti dell'osservatorio.Cosa possiamo fare noi? Per fortuna, che il nostro Sindaco mi raccontava di essersi tenacemente battuto al Parlamento per far approvare la legge regionale sull'inquinamento luminoso.Ora inquina il cielo della sua città, per di più in prossimità dell'osservatorio astronomico. Mi preoccupano anche i poveri stambecchi,lupi, volpi, ed aquile, che non potranno più dormire di notte, scommetto che ci abbandoneranno anche loro.Saverio,tu che sei un astrofilo incallito da vecchia data, cosa ne pensi di questa stupenda illuminazione? Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 899
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 4 feb 2016, 13:12

Impressionante, Paolo... tutto questo dal giardino di casa tua, se ho ben capito!
La cosa "confortante" è che la sorgente a LED principale si trova più in basso e che le luci sui due piloni sembrano orientate "correttamente", al contrario di quella della stazione di arrivo che invece sembra direttamente puntata verso casa tua e che, presumo, c'era già prima... se non altro è filtrabile, oppure è troppo "modificata"?

Marco, mi era sfuggito il tuo msg. Si, vedo gran parte del percorso della funivia da casa (la base e' nascosta da una collina). Come dicevo nell'ultimo post e' possibile che le lampade vengano cambiate, dovrebbe infatti essersi trattato di un test. In ogni caso la sorgente sulla sommita' non credo sia efficacemente filtrabile nell'ottico per via delle numerose emissioni su tutto lo spettro. La lampada sviluppa anche un continuo abbastanza forte. Secondo me quando e' accesa crea un alone luminoso nel lato ovest dell'osservatorio (ahime' gia' abbastanza inquinato per le luci della citta').

L'osservatorio lavora nell'infrarosso (bande J, H e K) e non so quale sia il contributo delle lampade in queste regioni spettrali. A proposito della sua operativita' mi capita spesso di leggere report osservativi negli ATel (che consulto per vedere se ci sono nuovi ouburst), segno che sono senz'altro attivi. L'ultimo mi sembra questo del 6 dicembre scorso:

http://www.astronomerstelegram.org/?read=8374

Tra l'altro so che negli ultimi mesi stanno lavorando all'adattamento di un sensore CCD sul glorioso telescopio Schmidt (operazione piuttosto complessa). Le osservazioni di routine sono svolte mediante l'altro telescopio (AZT-24). Comunque il discorso degli scarsi finanziamenti purtroppo esiste, speriamo non porti mai ad una situazione di fermo attivita'.

Umberto, credo che Saverio non legga spesso il forum. Conviene sentirlo per telefono.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6595
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda gdicarlo » 4 feb 2016, 15:20

la ccd sullo schmidt c'e' da decenni...

cfr. http://www.oa-roma.inaf.it/cimperatore/it/schmtel.php
Avatar utente
gdicarlo
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1241
Iscritto il: 8 giu 2006, 21:41

PrecedenteProssimo

Torna a Inquinamento luminoso

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 56 registrato il 10 mag 2015, 22:36

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form