Oggi è 27 gen 2020, 3:45
   
Text Size
Login

Scoperta nuova stella variabile USNO A2.0 1125-17013138

Il messaggio delle stelle nel flusso luminoso.

Messaggioda nico » 11 gen 2020, 14:36

Salve a tutti, volevo comunicare la pubblicazione ufficiale dell'ultima scoperta che abbiamo effettuato dall'Osservatorio Astronomico Margherita Hack, Firenze (OAMH) in collaborazione con l'Osservatorio Astronomico di Capannori (OAC)
Si tratta di una stella variabile con alcune interessanti peculiarità.

La scoperta è stata pubblicata su un bollettino professionale internazionale on-line denominato "The Astronomer's Telegram - ATel" sul numero 13392 del 9 gennaio 2020 che è fruibile gratuitamente da chiunque sul sito: http://www.astronomerstelegram.org/?read=13392.
Si tratta di una stella chiamata USNO A2.0 1125-17013138 che grazie alle riprese effettuate per 7 notti nell'arco di 50 giorni dagli astrofili Massimiliano Mannucci e Nico Montigiani dell'OAMH e poi successivamente analizzate dall'amico Matteo Santangelo dell'OAC, è risultata variabile con una ampiezza di 0.151 +/- 0.001 magnidudini.
Questa stella è risultata un po' particolare perchè presenta alcune caratteristiche nella curva di luce che potrebbero portare a classificarla come una variabile del tipo RR Lyrae , ma dopo una attenta analisi tale ipotesi è risultata probabilmente errata.
Utilizzando infatti i dati forniti dalle survey professionali 2MASS, PANSTARRS e GAIA, abbiamo ricavato la classe spettrale intorno ad K1V e una magnitudine assoluta Mv = +6 che portano ad escludere abbastanza categoricamente l'appartenenza di questa stella al tipo RR Lyrae.
Dall'analisi dei dati sono risultati due possibili periodi di variazione di questa stella: P1 = 0.4179 +/- 0.0001 giorni e P2 =0.8358 +/- 0.0001 giorni.
Se il periodo vero fosse P2 = 0.8358 giorni, la classificazione potrebbe essere quella di una stella binaria a eclisse di tipo EW o di una binaria ellissoidale, mentre se il periodo vero fosse P1 = 0.4179 giorni potrebbe trattarsi invece di una stella variabile con attività cromosferica (di tipo RS Cvn o BY Dra).
Un controllo sui dati recentemente ottenuti da altri astronomi col telescopio Schmidt da 1.2/1.8 m del celebre ossevatorio californiano di Monte Palomar durante una mappatura di quasi tutto il cielo denominata ZTF DR2 ha permesso al team dell'OAMH e dell'OAC di rilevare le stesse due possibili periodicità alternative anche nei dati ottenuti da Monte Palomar nel corso della ZTF. Tuttavia gli astronomi del Monte Palomar non si erano accorti della piccola variazione luminosa di questa stella, tra i molti milioni di stelle da essi registrati nella loro mappa digitale del cielo alla ricerca di oggetti transienti.
Questa stella presenta inoltre un'altra peculiarità che paradossalmente spingerebbe verso l'ipotesi della RR Lyrae, ossia una sorta di "bump", o rigonfiamento, subito prima del minimo. Ma per i motivi già accennati, l'ipotesi RR Lyrae sembrerebbe da scartare.
Dalle nostre misure risulterebbe inoltre che questo "bump" è in evoluzione col passare dei giorni e quindi potrebbe trattarsi di un fenomeno transiente dovuto a cause ancora da indagare. Tale transitorietà del bump spingerebbe invece nella direzione delle RS CVn o delle BY Dra.

Per concludere, questa scoperta e la successiva analisi dei dati è risultata molto istruttiva, almeno per noi, poiché ha evidenziato come certe stelle possano trarre in inganno ad una prima analisi, e poi risultino altro a fronte di un approfondimento e di un ampliamento dei dati e delle fonti. Errori del genere sono noti anche in ambito professionale dove è successo che alcuni astronomi abbiano raggiunto conclusioni apparentemente valide, poi però dimostratesi errate in seguito ad approfondimenti effettuati dagli stessi astronomi o da loro colleghi.
Come sempre le stelle ci riservano sempre sorprese.

foto.jpg
Immagine del campo della stella variabile USNO A2.0 1125-17013138


Var USNO A2_0 1125 - 17013138 - OAMH-OAC - P1.png
Phase Plot con periodo P = 0.4179 +/- 0.0001 giorni


Var USNO A2_0 1125 - 17013138 - OAMH-OAC - P2.png
Phase Plot con periodo P = 0.8358 +/- 0.0001 giorni
Avatar utente
nico
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 17 giu 2013, 19:20

Messaggioda umberto » 13 gen 2020, 13:06

Complimenti Nico per questo vostro ulteriore contributo alla scienza! Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1296
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 13 gen 2020, 13:54

Un altro meraviglioso risultato, complimenti a tutti voi Nico!

Soprattutto grazie per aver condiviso l'avvicente racconto della vostra esperienza.

Sicuramente la stella merita un lungo periodo di monitoraggio, specie se qualche peculiarita' (come il bump prima del minimo) sembra variare a piu' lungo termine.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7334
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda LFranco » 13 gen 2020, 17:44

Complimenti anche da parte mia per l'accurato lavoro.
Sinceramente a guardare la curva di luce sembrerebbe proprio una pulsante con una rapida salita ed una più lenta discesa. Chiaro il discorso sull'indice di colore, della magnitudine assoluta e della distanza. Purtuttavia sarebbe stato meglio acquisire dei dati fotometrici propri alternando magari i filtri B e V e cercando di verificare se l'indice di colore variava con la fase, segno inequivocabile di una variabile pulsante.
Vi saluto,
Lorenzo Franco
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Messaggioda nico » 14 gen 2020, 0:10

Vi ringraziamo per i complimenti.
In effetti abbiamo in programma di seguirne gli sviluppi della stella appena tornerà comodamente osservabile.
Inoltre, come dice giustamente Lorenzo, sarebbe stato veramente interessante averla ripresa con i filtri B e V, ma non eravamo ancora pronti all'epoca di queste riprese.
Solo da poche settimane stiamo iniziando a lavorare con i filtri.
Vedremo di essere pronti al prossimo appuntamento con questa stella. ;)
Avatar utente
nico
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 17 giu 2013, 19:20


Torna a Fotometria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il 20 ott 2018, 16:27

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Login Form