Oggi è 21 ago 2019, 0:21
   
Text Size
Login

AG Dra in outburst

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Paolo » 29 apr 2019, 22:31

Scusa per il ritardo Tonino! La larghezza equivalente (EW) e' il parametro migliore per stimare l'intensita' di una riga spettrale (in emissione o in assorbimento che sia). La calcola automaticamente il software (in ISIS il comando FWHM nella tab Profile).

Dai un'occhiata qui:
viewtopic.php?f=22&t=2255

o sul sito di C. Buil:
http://www.astrosurf.com/buil/us/spe2/hresol7.htm

Se hai qualche dubbio chiedi pure (nei limiti di cio' che sappiamo, siamo a disposizione).

Con il rapporto He II 4686 / H-beta si stima la temperatura della stella compatta e calda del sistema binario che compone la simbiotica. La maggiore temperatura rafforza la riga dell'elio. Non so se ricordi il grafico che mostra quali sono le temperature superficiali che massimizzano l'intensita' delle righe prodotte dai diversi elementi. L'elio ionizzato si trova sulla sinistra nel grafico che termina a 50000 gradi Kelvin, dove si capisce che prosegue in salita (infatti in AG Dra si parla di temperature che oscillano da 108000 a 210000 K circa).

Riguardo l'outburst, AG Dra e' un sistema abbastanza complicato (ci sono outburst di tipo "hot" e "cold") e non ti so dare dettagli di come varia questo indicatore durante le varie fasi.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7211
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Paolo » 7 giu 2019, 19:59

Nuova osservazione della "bella addormentata" ;) L'atteso outburst di AG Dra tarda infatti ad arrivare...

Lhires III e reticolo dopato da 1200 l/mm.

Regione H-alfa, elio neutro He I 6678 e Raman O VI 6830:

agdra_20190605_858_b2_PB.png

Regione elio ionizzato He II 4686, H-beta e righe minori dell'elio neutro (continuo solcato dagli assorbimenti metallici della stella fredda):

agdra_20190605_908_b2_PB.png

I rapporti interessanti (approssimativi) al momento dell'osservazione:

He II 4686 = -17.9A
H-beta = -20.4A
He II 4686 / H-beta = ~ 0.88

Raman O VI 6830 EW = -6.9A
He I 6678 EW = -1.8A
Raman O VI / He I 6678 = ~ 3.83

C'e' qualche piccola variazione rispetto al mese scorso ma non so dire cosa comporti.

Continuiamo a tenerla d'occhio!

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7211
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 7 giu 2019, 23:44

Salve, il profilo dell'osservazione della sera precedente. Stesso range del primo profilo di Paolo. Reticolo da 1800l/mm non dopato, seppure spemuto al massimo ha ottenuto inferiori risultati. W la topa!
Umberto

agdra_20190604_864_2 assi_U. Sollecchia.png
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 26 giu 2019, 19:01

Ciao a tutti! Ultima osservazione del 23 giugno. Fotometria con il Mak90 (V 9.55), spettri con il Lhires III e reticolo da 1200 l/mm posizionato sulle due regioni intorno alla riga H-beta e H-alfa.

agdra_20190624_857_PB.png


agdra_20190624_902_PB.png


L'unica differenza che riscontro con l'osservazione precedente (5 giugno) riguarda un lieve incremento di intensita' della riga H-beta e delle righe dell'elio neutro He I 4921 e 5016 (non mi sembra una variazione di natura strumentale).

Le nuove misure:

He II 4686 = -17.90A
H-beta = -20.83A
He II 4686 / H-beta = ~ 0.86

Raman O VI 6830 EW = -7.56A
He I 6678 EW = -1.96 A
Raman O VI / He I 6678 = ~ 3.86

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7211
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda tonyven » 26 giu 2019, 19:42

Ciao Paolo. Le misure che indichi sono la EW? Mentre il rapporto cosa indica? Molto ben fatti gli spettri!
tonyven
Utente Attivo
 
Messaggi: 177
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda Paolo » 27 giu 2019, 11:05

Grazie Tonino!

Per le info che chiedi vedi post scritto in precedenza ;) :
viewtopic.php?f=22&t=4207&start=48#p43027

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7211
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda tonyven » 27 giu 2019, 19:29

Ok grazie. L'avevo già letto.Ora ho la conferma.Sai nel mio piccolo mi piace prendere qualche misura
tonyven
Utente Attivo
 
Messaggi: 177
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Precedente

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il 20 ott 2018, 16:27

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form