Oggi è 17 giu 2019, 12:34
   
Text Size
Login

Modulo calibrazione

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda umberto » 28 mag 2019, 12:53

Grazie Sergio, la lampada è perfettamente a fuoco, mi sembra che ci sia un ingresso di luce superflua nel sistema che fa diminuire il contrasto e nasconde alcune righe sul blu. Bisognerebbe fare una altra lampada con lo spettroscopio situato in una stanza buia.
Il crop del profilo io lo faccio subito dopo aver fatto la calibrazione e prima di calcolre la risposta strumentale.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1213
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda SergioMauro » 28 mag 2019, 21:49

Ho notato che era un po' troppo chiara. Ho pensato che fosse a causa del ridotto tempo di esposizione (1 secondo). Proverò a farlo in una stanza buia.
Grazie dell'aiuto.
Sergio
SergioMauro
Utente Junior
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 13 ago 2017, 17:48

Messaggioda umberto » 28 mag 2019, 23:21

Sergio, mi sono sbagliato, il chiarore è dovuto al tempo di esposizione corto. Non dovrebbe esserci nessuna infiltrazione di luce, una posa più lunga permette sicuramente di evidenziare meglio le righe soprattutto le prime due a sinistra che ISIS usa per la calibrazione in in lunghezza d'onda.
Saluti.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1213
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Precedente

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il 20 ott 2018, 16:27

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Login Form