Oggi è 22 feb 2019, 11:05
   
Text Size
Login

Spettroscopio didattico 3.0

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Fab » 9 apr 2018, 17:33

Grazie Umberto e Paolo.
Attendiamo il primo spiraglio di sereno.
Ma la vedo dura....
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda Fab » 11 apr 2018, 23:42

E comunque (prove su lampada di uno starter non Relco ma con innumerevoli righe di emissione a binning x 2) sistemare l'ortogonalità del fascio ottico rispetto al sensore non è una passeggiata.
Anche se il sensore KAF1602E non è esattamente piccolino (13.8 x 9.2mm)...
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda Paolo » 12 apr 2018, 12:29

Fabrizio, ricordati di fare le varie prove con lo spettrografo posto nel fascio convergente di un telescopio, cioe' con la lampada (e schermo opalino) davanti all'ottica e non direttamente davanti alla fenditura.

Per stimare l'inclinazione del sensore conviene lavorare simulando un banco ottico (in una stanza con meno luce possibile, allineando i vari componenti mediante dei supporti che puoi spostare a mano). Una volta trovato l'angolo che massimizza la nitidezza delle righe in tutto il campo, procedi con la realizzazione della meccanica.

In alternativa sarebbe molto comodo un "dissassatore" meccanico come questo:

https://astronomy-imaging-camera.com/pr ... t2-tilter/

Tuttavia bisogna verificare se la corsa delle viti e' sufficiente per realizzare l'angolo correttivo e se si raggiunge il fuoco per la distanza extra introdotta.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7082
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 12 apr 2018, 22:08

Ciao Fabrizio, se ti resta difficile trovare la giusta inclinazione del ccd per avere tutte le righe della lampada a fuoco, il correttore riportato nel link, venduto da Adriano Lolli, è un accessorio molto utile per focalizzarle tutte alla perfezione applicando le necessarie correzioni.Umberto
https://mail.google.com/mail/u/0/?tab=w ... 191f8ff29c
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Fab » 12 apr 2018, 22:50

Ciao

Paolo e Umberto insostituibili

Umberto quel link non si legge.....immagino intendi questo :

https://www.adrianololli.com/articolo.asp?ID=2924

Carino quest'oggetto....utile anche per collimare il mio Newton perennemente scollimato... :D
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 13 apr 2018, 9:54

Esattamente Fabrizio,io ne ho fatto a meno,ho risolto saldando con un agolo di circa 5 gradi,calcolato preventivamente su un banco ottico da me improvvisato, il manicotto dove si avvita il ccd.
Questo accessorio permette una regolazione ancora più fine, ma devi valutare bene le misure a disposizione affinché la proiezione arrivi al cip. Vedo dalla foto dell'assemblato che hai ampio margine con il telestender,ma valuta bene prima dell'acquisto.Perseverando si raggiunge lo scopo.Un saluto.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Fab » 19 apr 2018, 13:43

Ciao Umberto. Si il margine c'è.
Oltretutto il correttore di ortogonalità può essere usato anche come fuocheggiatore fine.
Disassemblato tutto e rimontato usando anelli di teflon come supporto allo spettroscopio
dentro il telextender al posto di pezzi di plastica e nastro carta.....amici compiacenti che hanno un'officina..... :D

Ora l'assieme è decisamente compatto. Un blocco unico privo di giochi.
Allegati
Immagine.png
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 19 apr 2018, 15:14

Ciao Fabrizio, gli anelli che hai installato sicuramente danno più stabilità all' assemblato.La messa a fuoco delle linee della lampada può essere fatta bene, con un po' di attenzione, anche con il telestender. Per quanto riguarda il correttore, riflettendo meglio, forse dà più affidabilità quello proposto da Paolo poiché non ha le molle come quello di Lolli, ma delle viti di blocco che annullerebbero eventuali flessioni. Esso si presenta più compatto ed offre più possibilità di margine per far quadrare il tutto.
Quello proposto da me allungherebbe di più l'assemblato e forse pregiudicando il raggiungimento del fuoco sul sensore. Valuta bene.
Un saluto.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Fab » 19 apr 2018, 22:50

Grazie Umberto
Effettivamente una camera ccd che pesa quasi 900g appesa a tre molle......
Di sicuro è meglio quello della ASI.

Spettro lampada a basso consumo con il telescopio e non direttamente
davanti alla fenditura.
Vspec da una dispersione di circa 5,5 Å/pixel. Domani calcolo la risoluzione.
E comincerei a fare test su target stellari.

Immagine.png
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 19 apr 2018, 23:10

Fabrizio, con il png non riesco ad apprezzare bene il fuoco, ci vorrebbe un fit. Comunque a me sembra che stia bene così. Non mi dici se hai montato un correttore, se ne hai fatto a meno sei fortunato blocca tutto nella posizione in cui si trova.Sempre con la riserva ti giudicare con più attenzione dal fit strecciando un pò le linee di emissione.Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Fab » 20 apr 2018, 6:42

Ciao Umberto.
No è senza correttore.
Con una vite vado a premere sull'ottica di fuocheggiamento dando una piccola inclinazione.
Ho provato a caricare qui il fit
Ma mi dice che "l'estensione FIT non è permessa"... :|
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 284
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 20 apr 2018, 10:30

Fabrizio, il forum non accetta file fit, puoi mandarlo con e-mail ritagliando con un crop la zona della lampada, se preferisci invialo a Paolo così sentiamo anche il suo parere.Devo dirti che osservando meglio il png questa mattina, mi rendo conto che ancora non ci sei.Necessità assolutamente un correttore, sei ancora lontano dal fuoco giusto, a mio avviso necessita una angolazione da 3 a 5 gradi.A breve ti invierò una foto del mio assemblato dalla quale potrai renderti conto dell'inclinazione da me applicata. Umberto
Ultima modifica di umberto il 20 apr 2018, 11:48, modificato 1 volta in totale.
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 20 apr 2018, 11:44

Ciao Fabrizio, la prova sulle stelle e' molto importante.

Per quanto riguarda la lampada, mi sembra che la parte centrale sia un po' fuori fuoco. Nel rosso non si riesce ad apprezzare bene perche' le righe della lampada a basso consumo sono intrinsecamente allargate (di poco). Cosa succede se curi il fuoco nel centro, es. sul doppietto del giallo? Riesci a sdoppiarlo? Bisogna poi vedere cosa succede al fuoco delle due righe.

Il telescopio che usi ha delle lenti o e' composto solo da specchi? Il fuori fuoco locale, oltre al piano di proiezione dello spettro non coincidente con quello del sensore, puo' essere dovuto anche all'aberrazione cromatica di qualche lente.

Tienici informati,
Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7082
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 20 apr 2018, 12:27

Fabrizio, posto due foto del mio assemblato dalle quali potrai renderti conto di quanto io ho dovuto disassare dal lato del ccd per ottenere un fuoco perfetto su tutte le righe.Allego di nuovo la mia lampada, devi ottenere uno spettro identico, allora sei ok. Umberto

IMG_1174.JPG


IMG_1175.JPG


Lamp basso consumo.jpg
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

PrecedenteProssimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il 20 ott 2018, 16:27

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form