Oggi è 18 giu 2018, 3:49
   
Text Size
Login

Elenco Stelle

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Max » 28 feb 2018, 22:51

Hai ragione Umberto ho fatto un po di caos, nel senso che il primo progetto era effettivamente lo Spec600, poi è uscito fuori da poco un'altro progetto però fatto in PLA e sembrava buono perché stampato in 3d e con reticolo intercambiabile, tipo il Lires, quindi sembrava una buona opportunità, però provato con ovviamente con la strumentazione di Fulvio, io dovrei poi riadattare tutto alla mia.troppo complicato.
Comunque i dettagli:https://www.thingiverse.com/thing:2455390
Max
Utente Junior
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32

Messaggioda umberto » 28 feb 2018, 23:47

Max, è estremamente una utopia adattare delle ottiche sur plus a questo scafo.Più saggio sarebbe fare il contrario, adattare un telaio alle ottiche che si posseggono, come fanno tutti gli appassionati autocostruttori.
Se hai notato, il progettista prescrive uno schema dei componenti ottici da acquistare ed inserire nella scatola.
Non vedo però alcuna prova dello strumento sul campo di "battaglia", nè la pubblicazione di qualche spettro stellare da cui decifrare il buon funzionamento dello spettroscopio.
Il progettista stesso asserisce di non avere una conoscenza approfondita dell'ottica e sembra invitare qualche esperto ad collaudare o modificare il suo progetto.
Dalla padella nella brace!..
Saluti
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 989
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Max » 1 mar 2018, 8:23

In effetti hai ragione, ho fatto due conti approssimativi, se tutto va bene si potrebbero spendere intorno ai 600/700 euro, ed è un salto nel buio completo :-o , se poi qualche ottica non va bene, altri soldi da spendere.
No.
Max
Utente Junior
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32

Messaggioda Fab » 1 mar 2018, 12:22

Saggi consigli quelli di Paolo e Umberto.

Umberto, una domanda : quello spettroscopio a schema classico con reticolo di riflessione
(su falsariga del progetto di Christian Buil che ha pubblicato anche i fogli elettronici per il dimensionamento) che avevi realizzato tu, l'hai abbandonato sempre per problemi di guida
su target deboli ?

Grazie
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 260
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 1 mar 2018, 13:58

Ciao Fabrizio,lo spettroscopio di cui parli non l'ho abbandonato per il motivo da te citato,la guida, da me realizzata con gli accessori donatemi da Paolo,funziona divinamente anche su oggetti deboli, ma registro una perdita di luce sullo spettro 2d che mi costringe ad integrare di più.Ciò forse è dovuto alla fibra ottica o alle numerose lenti che compongono gli obiettivi Tayr che ho impiegato per la realizzazione.
In attesa di comprendere bene la causa di questo inconveniente, adesso osservo con uno spettroscopio autocostruito dal bravissimo astrofilo catalano Joan Guarro Flò, sullo schema del Lhires III. Questo splendido manufatto, di cui allego foto, me lo ha regalato Joan poichè lui si è autocostruito un Echelle.Un saluto
Umberto

IMG_1118.JPG


IMG_1119.JPG
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 989
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Fab » 1 mar 2018, 15:24

Grazie Umberto.
Bellissimo quell'oggetto. Ma quanto pesa ?
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 260
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 1 mar 2018, 18:06

Fabrizio,lo strumento da solo pesa Kg.1,4,con la Sbig 8300M e la Lodestar il peso totale è di gk.2,5.Lo strumento ha circa 15 anni e funziona benissimo, io ho solo inserito un elicoide per poter ritoccare il fuoco che dalle mi parti varia a causa dei forti sbalzi di temperatura.Il LhiresIII ha questa possibilità, ma a questo strumento siccome lavorava nei paraggi di Barcellona dove la temperatura rimane grosso modo costante durante la notte, l'amico Joan non aveva previsto la correzione del fuoco.
Osserva i profili che ho postato su questo Forum, per valutare il suo perfetto funzionamento.
Paolo ha programmato un algoritmo con Astro Art che dà comandi al setup per una osservazione tutta in automatico.
In poche parole io osservo sullo schermo di un altro computer la guida, la sequenza dei frames,e delle lampade in remoto, al calduccio della mia abitazione.
Lo strumento è corredato di 3 reticoli intercambiabili esattamente da 1800-600-150 L/mm con il 1800 ha una risoluzione di circa 9.000.
Isis calcola la risoluzione spettrale con il frame della lampada,per farti rendere conto posto quella realizzata con il reticolo da 1800 l/mm.sintonizzata sulla regione H-alfa.
Saluti
Umberto

lamp 1800.jpg
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 989
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Fab » 1 mar 2018, 20:16

Grazie Umberto.
Che dire.
Semplicemente meraviglioso.
Conosco di fama Joan Guarro per aver visto sul web molti suoi lavori.
Hai da lavorare per decenni con quello strumento.
Oltretutto stai facendo un'ottima attività. :)
Tutti (si fa per dire B-) ) possono entrare in possesso di uno Stradivari.
Poi da li a rendergli onore ce ne passa...

fabrizio
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 260
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda LFranco » 1 mar 2018, 20:57

Bello strumento e bel regalo.
Certo non capita tutti i giorni.
Umberto ha dimostrato con i fatti una grande perizia nel suo utilizzo,
Personalmente non ho nessuna attitudine nell'autocostruzione ed ho un pò di invidia per chi invece riesce a destreggiarsi in questo campo.
Saluti
Lorenzo Franco
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51

Messaggioda umberto » 2 mar 2018, 21:03

Salve a tutti,mi è capitato di leggere sul Web la risposta data recentemente da Robin Leadbeater sul progetto dello spettroscopio realizzato con la stampante 3D.
Le sue perplessità sono identiche a quelle mie e cioè: forti dilatazioni termiche, ed eccessive flessioni su questo scafo realizzato in plastica; d'obbligo l'impiego di ottiche apocromatiche di notevole costo per ottenere uno spettro perfettamente a fuoco sulla banda 3800-7600A.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 989
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

PrecedenteProssimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 56 registrato il 10 mag 2015, 22:36

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form