Oggi è 23 feb 2017, 6:44
   
Text Size
Login

Catalogo Miles

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda SergioMauro » 23 gen 2017, 0:27

Bass Projet, il programma che adopero attualmente, come stelle di riferimento a solo il catalogo Pickles. Ho cercato il catalogo Miles e sono riuscito a scaricarlo in formato "DAT", ma le stelle non sono in ordine di classe spettrale ma HD.
Per quanto abbia cercato non sono riuscito a trovarlo con le stelle in ordine di classe spettrale, sapete indicarmi come posso fare?
Grazie per la vostra disponibilità.
Sergio
SergioMauro
Utente Junior
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 16 lug 2016, 16:15

Messaggioda Paolo » 23 gen 2017, 18:37

Ciao Sergio, nell'articolo in home trovi fra gli approfondimenti il paragrafo "La scelta della libreria di spettri", da dove puoi scaricare un foglio elettronico Excel con la lista delle stelle Miles comprensiva del tipo spettrale.

Il foglio elettronico permette di trovare la stella di riferimento piu' adatta alla calibrazione del target (cioe' quella che si trova ad un'altezza simile). Un filtro interno al foglio permette di escludere le stelle "fredde" che non sono molto adatte allo scopo.

Dalla domanda che fai mi viene un dubbio su come intendi usare gli spettri della libreria Miles. Questi infatti non dovrebbero essere associati per similarita' con il tipo spettrale come si fa con i Pickles.

Faccio un esempio che forse puo' chiarire (parliamo della stella di riferimento):

Pickles: osservi una stella di qualunque di tipo spettrale A0V e usi il profilo di libreria Pickles A0V.

Miles: osservi una determinata stella (es. HD183324, A0V) e usi il relativo profilo di libreria (della stella HD183324, non uno relativo ad una stella qualsiasi di tipo spettrale A0V).

C'e' una grande differenza tra i due modi di operare. Anche se comunemente usato dai neofiti, il primo puo' portare a grandi errori nella calibrazione del flusso luminoso. Nell'articolo e' spiegato con piu' dettaglio. Ti riporto comunque un grafico estratto dall'articolo in cui puoi vedere il profilo osservato di due stelle che hanno lo stesso tipo spettrale.

Comparazione spettri.png

Come vedi, il tipo spettrale non e' l'elemento che determina univocamente il continuo stellare osservato (ci sono altri parametri che possono cambiarlo). E con il continuo ci fai la calibrazione...

C'e' un'altra considerazione che mi sembra importante, dove hai scaricato la libreria in formato DAT? C'e' da fare attenzione perche' il catalogo ufficiale Miles non riporta gli spettri osservati ma quelli de-arrossati (passaggio elaborativo post-riduzione che modifica il continuo) per le stelle la cui luce subisce il filtraggio operato dalle polveri interstellari. I profili che puoi scaricare dal link nell'articolo sono invece quelli osservati (avuti grazie ad un link fornito da un prof).

Se ci sono problemi o vuoi approfondire parliamone tranquillamente qui.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6151
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda SergioMauro » 23 gen 2017, 20:17

Ciao Paolo. Caspita, appena credi di aver capito, basta poco per capire che non avevi capito!
La libreria Miles in formato "dat" l'ho salvata dal sito internet, e ora l'ho ritrovata su tua indicazione sulla Home "scelta della libreria di spettri".
L'avevo già inserita nella libreria di BASS e provato ad adoperare i bellissimi spettri, solo che pensavo che funzionasse come la "Pickles" e quindi non essendo divisi per classi spettrali mi sono trovato in difficoltà.
Quindi, ricapitolando, questa libreria è per astrofili un po' più evoluti e per il momento devrò soprassedere, ho ancora tanto da imparare.
Ho il piacere di comunicarti che abbiamo ordinato il "Lhires III", dovrebbe arrivare a meta Febbraio......speriamo!
Un'altra cosa, riprendendo il discorso da me appena accennato l'ultima volta. Se ci fossero le condizioni di fare una due giorni di spettroscopia potrei provare a trovare una sede a metà strada, magari a Ravenna. Pensaci e se sono rose..... mi metto in moto.
Sergio
SergioMauro
Utente Junior
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 16 lug 2016, 16:15

Messaggioda Paolo » 24 gen 2017, 13:11

Sergio, procedi tranquillamente in modo graduale cosi' hai tempo per "digerire" le varie operazioni. Comunque, se sei in grado di puntare una stella di 6-7a magnitudine, non hai alcuna difficolta' ad impiegare la libreria Miles.

Quale e' il link per la libreria in formato DAT che stai usando con BASS?

Ottimo acquisto il Lhires III, congratulazioni! Avete specificato al fornitore le camere digitali (acquisizione spettri e guida) che collegherete allo spettrografo? Vi devono fornire dei raccordi ad hoc. Se non sono quelli corretti (con il giusto tiraggio) la qualita' degli spettri puo' risultare inferiore mentre la camera di guida non va neanche a fuoco.

Sarebbe bellissimo incontrarci ma in questo periodo qui abbiamo una situazione un po' particolare (che sicuramente conosci) e preferisco non allontanarmi da casa. Avremo senz'altro l'occasione di farlo in futuro. Comunque, se occorre un supporto per il setup del Lhires III, anche via web possiamo fare molto.

Quando vuoi apri un topic dedicato.

A presto,
Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6151
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda SergioMauro » 25 gen 2017, 11:08

Quale e' il link per la libreria in formato DAT che stai usando con BASS?


Perchè, è necessario avere anche una libreria in formato "DAT" esterna?
Uso la libreria "Pickles" di BASS! Ma se bissogna integrarla sono pronto a farlo.
Per il resto è tutto OK.
Non c'è dubbio che appena arriva il Lhires III ricorrerò all'aiuto degli amici di Quasar per superare gli inevitabili problemi che si presenteranno.
Sperando che finalmente finisca questa disastrosa situazione che si sta accanendo sul centroitalia e che presto tutto torni alla normalità, un saluto a tutti.
Sergio
SergioMauro
Utente Junior
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 16 lug 2016, 16:15

Messaggioda Paolo » 25 gen 2017, 15:07

Ciao Sergio, avevi scritto:

La libreria Miles in formato "dat" l'ho salvata dal sito internet

Volevo semplicemente sapere quale era il sito (link) perche' esiste piu' di una versione.

Sperando che finalmente finisca questa disastrosa situazione che si sta accanendo sul centroitalia e che presto tutto torni alla normalità, un saluto a tutti.

Grazie di cuore, speriamo per il meglio...

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6151
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda SergioMauro » 27 gen 2017, 20:18

Ciao Paolo. Era un sito che avevo trovato in internet, sono andato a cercarlo e non l'ho più trovato, ma non ho insistito tanto perchè per non sbagliare lo ho cancellato, e lo ho scaricato nuovamente con il link che si trova sul sito di Quasar nella "La scelta della libreria di spettri". Ho scaricato anche il foglio elettronico Excel, e l'ho provato, ma questo sarà un passo successivo.
Un saluto
Sergio
SergioMauro
Utente Junior
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 16 lug 2016, 16:15


Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 56 registrato il 10 mag 2015, 22:36

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Login Form