Oggi è 14 dic 2019, 4:48
   
Text Size
Login

TCP J21040470+4631129 mag 8.6

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Paolo » 14 lug 2019, 2:38

Ieri e' stata scoperta una nova nana nel Cigno davvero luminosa, pare abbia raggiunto mag V 8.6.

PSN J21040470+4631129
http://www.cbat.eps.harvard.edu/unconf/ ... 31129.html

L'Atel di Francois Teyssier:
http://www.astronomerstelegram.org/?read=12936

Un target cosi' luminoso permette finalmente di usare un potere risolvente elevato. Questa sera ho utilizzato il reticolo da 2400 l/mm, centrando la regione della riga h-alfa.

psnj21040470+4631129_1_PB.png


La magnitudine durante le riprese era di circa V 9.1. Purtroppo questo genere di outburst e' molto rapido. Nel giro di qualche giorno la luminosita' dovrebbe calare parecchio...

Vista del Mak90, SXV-H9 e filtro fotometrico V:

DN_Cyg.jpg


Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7300
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda LFranco » 14 lug 2019, 3:15

Ciao a tutti,

aggiungo anche il mio spettro a bassa risoluzione acquisito questa notte da Roma con l'alpy600.
Saluti
Lorenzo Franco
Allegati
_psnj21040470+4631129_20190713_901_LFranco.png
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 462
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Messaggioda umberto » 14 lug 2019, 12:24

Complimenti a voi per queste belle osservazioni! Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1279
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda tonyven » 14 lug 2019, 21:44

Bellissimo lavoro.Complimenti! Siate stati più veloci della luce ;)
Saluti Tonino
tonyven
Utente Attivo
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda Paolo » 15 lug 2019, 1:11

Grazie Umberto, Tonino.

Ottima osservazione Lorenzo! L'intero spettro ottico e' pieno di righe. Sul forum ARAS Robin Leadbeater ha segnalato un interessante documento sugli spettri delle nove nane:

https://academic.oup.com/mnras/article/ ... 14/1079544

Con la sua elevata luminosita', la nostra cataclismica nel Cigno potrebbe aggiungere molte informazioni. Speriamo di dare anche qui il nostro piccolo contributo.

Spettro fresco di serata. Lhires III e reticolo da 1200 l/mm. Regione della riga h-alfa e elio neutro sui 6678A. Magnitudine media durante l'osservazione V ~ 9.51.

psnj21040470+4631129_2_PB.png


Per un paio di giorni le previsioni da noi mettono nuvole e pioggia. Un vero peccato perche' il soggetto scende rapidamente di luminosita'...

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7300
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Paolo » 16 lug 2019, 12:20

Ciao a tutti, alcune analisi...

Evoluzione del profilo h-alfa in 24 ore:

TCPj21040470+4631129_vrad_12.png


La separazione dei due picchi (V ed R) e' di circa 250 Km/s. Il profilo e' leggermente asimmetrico e le velocita' massime osservate nelle ali sono ~ -500 Km/s e +700 Km/s.

Il grafico delle velocita' per le righe h-alfa ed l'elio neutro He I 6678 mostra che i due profili sono leggermente diversi (le regioni gassose contenenti idrogeno ed elio si muovono a velocita' diverse). La separazione dei picchi e' maggiore per l'elio e vale circa 380 Km/s. Essendo la riga dell'elio meno intensa e piu' rumorosa, non permette una stima affidabile della velocita' massima.

psnj21040470+4631129_Ha_He_PB.png


Ho elaborato la fotometria effettuata nelle due serate del 13 e 14 luglio (le interruzioni sono dovute alle nubi). Sono evidenti le oscillazioni di luce tipiche di questa fase di outburst (superhumps). Da trattare con Peranso per l'analisi del periodo...

13 luglio:
TCP J21040470+4631129 phot_1.jpg

14 luglio:
TCP J21040470+4631129 phot_2.jpg


Un'ultima nota riguarda il nome della nova nana. Al momento della scoperta, chi ha dato l'annuncio sul CBAT pensava ad una possibile supernova, da qui l'inizio della sigla PSN. In breve si e' capito che non era una SN, per cui qualcuno ha cambiato PSN in PNV. Il prefisso PNV pero' sembra sia da associare piu' ad una nova classica che ad una nova nana (un evento assai diverso dal punto di vista di cio' che succede nel sistema stellare), quindi e' stato cambiato in il TCP (indica un transiente che non e' una supernova e neanche una nova classica). A questi si e' aggiunto nel frattempo anche un altro nome. Puo' essere utile raccogliere tutti i nomi "affibbiati" a questa cataclismica in outburst:

PSN J21040470+4631129
PNV J21040470+4631129
TCP J21040470+4631129 <- si consiglia di usare questo
OT J210404.7+463112.9
Gaia19dfe
AT2019lxx

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7300
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda LFranco » 16 lug 2019, 12:50

Interessante analisi Paolo,
hai Peranso per determinare il periodo della curva di luce ?
Nel caso non l'avessi mandami i dati così lo trovo io.
Al limite puoi usare anche Period04 scaricabile gratuitamente.
Ciao
Lorenzo Franco
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 462
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 16 lug 2019, 13:01

Grazie Lorenzo, ho Peranso con cui provero' a fare l'analisi, ti mando comunque subito le due curve di luce.

A presto,
Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7300
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda LFranco » 16 lug 2019, 15:18

A me viene un periodo P = 0.0249 d, corrispondenti a 0.5976 ore.
Quindi la luminosità varia periodicamente ogni circa 36 minuti.

Tutto questo considerando una curva monomodale (un massimo ed un minimo per ciclo).
Nel caso di una curva bimodale (due massimi e minimi per ciclo) il periodo dovrà essere considerato doppio, P = 0.05 d, 1.2 h, 72 minuti).

Saluti
Lorenzo Franco
Allegati
TCP_J21040470+4631129_LC.png
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 462
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 16 lug 2019, 20:47

Grazie mille Lorenzo! La variazione di luce e' veramente rapida, bisognerebbe fare la spettroscopia con elevata risoluzione temporale. Le mie subpose infatti durano un po' troppo (960s) ma e' l'unica maniera per avere un minimo di SNR in ogni frame, almeno alla risoluzione che permette di vedere i dettagli della riga spettrale.

Un'altra faccenda interessante di questo soggetto e' l'enorme salto di luminosita' che ha subito durante l'ouburst. Se il progenitore e' davvero la stellina che riportano diversi cataloghi, ad esempio il PS1 DR2 (PanSTARRS) che associa una magnitudine in banda g di 18.20, per arrivare a mag V 8.6 (la banda fotometrica non e' pero' identica), l'incremento e' stato di quasi 10 magnitudini! Siamo piu' nel campo delle nove classiche...

Questa e' l'immagine del PanSTARRS cutout service centrata sulle coordinate molto precise del target, ricavate da Andrea Mantero del Bernezzo Observatory MPC C77, Cuneo (info in un follow-up del CBAT): 21 04 04.68 +46 31 13.9. Il progenitore e' praticamente al centro del frame, indicato dalle due linee bianche.

DN_CYG_2019_panstarrs_wide.jpg

qui invece il dettaglio, sempre con lo stesso posizionamento:

DN_CYG_2019_panstarrs.jpg


Nel catalogo l'oggetto e' identificato come PSO J316.0195+46.5205 e le magnitudini g ed r sono pari a 18.20 e 18.01 rispettivamente.

La nova nana si sta avvicinando a mag V 10, forse per qualche altro giorno si puo' tentare di osservarla a media risoluzione. Con l'Alpy 600 voi avrete senz'altro piu' giorni per prendere lo spettro. Buone osservazioni!

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7300
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Paolo » 18 lug 2019, 13:36

Aggiorno con l'ultima osservazione del 16 luglio.

tcpj21040470+4631129_3_PB.png

Il grafico delle velocita' evidenzia una certa stabilita' del profilo h-alfa (che nelle prime fasi dell'evento era molto dinamico). Rispetto al continuo l'intensita' della riga e' in crescita (probabilmente prevale la diminuzione del segnale del continuo).

tcpj21040470+4631129_VR3_PB.png

La curva di luce del 16 luglio. La struttura del sistema e le sue varie sorgenti di luce determinano una certa irregolarita' dell'andamento. Magnitudine media in banda V ~9.92

DN_2019_07_16_lc.jpg

Se riuscite ad osservarla e mandate gli spettri ad ARAS c'e' la possibilita' di una collaborazione pro-am.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7300
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda LFranco » 19 lug 2019, 18:58

Ciao a tutti,

continua il monitoraggio della nova nana di tipo WZ Sge (TCP J21040470+4631129). Ieri sera la magnitudine era scesa a 10.32 V (fonte aavso).

Il grafico mostra le differenze rispetto allo spettro del 13 luglio.

Saluti
Lorenzo Franco
Allegati
TCPJ21040470+4631129_(13-18lug2019).png
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 462
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Prossimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il 20 ott 2018, 16:27

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form