Oggi è 8 mar 2021, 1:23
   
Text Size
Login

Possibile nova in Perseo mag 6.2

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Paolo » 19 gen 2021, 21:59

Umberto, non so cosa sta succedendo...

Lorenzo, mi dispiace che tu abbia frainteso. Io non voglio assolutamente ricavare soldi dalla mia passione.

Sei tu che hai frainteso Lorenzo.

In precedenza siamo stati spesso inseriti come coautori nei paper, ora mi sembra che abbiano puntato i piedi e non vogliono più farlo a cominciare dal prof. Steve Shore.
...
il prof. non fa distinzione di peso di lavoro ma "disprezza" il lavoro degli amatori asserendo che non basta un clic di un operatore per fare parte di un equipe che ha la capacità di analizzare i dati

Qui hai frainteso il prof Shore.

Non so come tu possa pensare queste cose, non riesco a crederci. Cerca di rivedere e valutare "tutto" con calma, ti accorgerai di quanto sei andato fuori strada...

Sergio, grazie per le belle parole e grazie anche a Tonino. Speriamo di mantenere sempre viva questa sana passione e di riuscire a trasmetterla con l'aiuto di tutti voi.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7593
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 19 gen 2021, 22:18

Paolo, ti prego di rileggere con attenzione la sequenza di tutti i post di questo topic.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1451
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda tonyven » 19 gen 2021, 22:45

Salve a tutti. Leggendo il topic mi chiedo quando mai Umberto nei suoi interventi abbia mai dichiarato di voler pretendere dei soldi per il suo lavoro di collaborazione.
Saluti
Tonino
tonyven
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 446
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda LFranco » 20 gen 2021, 14:10

umberto ha scritto:Lorenzo, secondo me, da quanto asserito da Steve nello stralcio della lettera allegato , il prof. non fa distinzione di peso di lavoro ma "disprezza" il lavoro degli amatori asserendo che non basta un clic di un operatore per fare parte di un equipe che ha la capacità di analizzare i dati.
A mio avviso, l'autore ha la competenza ad elaborare i dati ma il co-autore, anche se di puro supporto, ha collaborato ed ha speso ore (non un clic) per produrre uno spettro.
Umberto

Steve Italian.pdf

Personalmente condivido parola per parola quanto scritto da Steve Shore al riguardo di "Pubblicazioni scientifiche e contributi". Eticamente è corretto dire che chi collabora come co-autore è tenuto ad approvare e capire cosa sta "firmando".
Saluti
Lorenzo Franco
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 20 gen 2021, 15:38

Non solo... ma mi chiedo come Steve Shore possa disprezzare il lavoro degli amatori vista la stretta collaborazione con il gruppo ARAS che dura da almeno sette anni (al meeting di spettroscopia in Provenza del 2014 c'era pure Umberto). Workshop, Atel, report scritti appositamente sulla base dei nostri spettri e tanto altro. Ok, non sono di facile comprensione, d'altra parte c'e' poco da fare, i concetti complessi di astrofisica non si possono semplificare tanto da essere immediatamente fruibili da chiunque. Certamente bisogna studiare e cercare di migliorare le proprie conoscenze. Ognuno di noi lo ha fatto e continuera' a farlo nelle sue possibilita' (per me senza alcuna competizione). Ma non questa la parte piu' interessante della nostra attivita'?

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7593
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 20 gen 2021, 15:41

Lorenzo, io non capisco cosa sia cambiato rispetto al passato quando sono stato inserito come coautore ed informato sul contenuto dei paper.
Saluti.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1451
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda LFranco » 20 gen 2021, 15:52

umberto ha scritto:Lorenzo, io non capisco cosa sia cambiato rispetto al passato quando sono stato inserito come coautore ed informato sul contenuto dei paper.
Saluti.
Umberto

Molto probabilmente non sta cambiando nulla. A mio parere Steve voleva solo fare il punto per chiarire meglio cosa significhi contribuire con i propri dati ad un articolo e quale sia il ruolo (importante) degli astrofili.
Saluti
Lorenzo Franco
Avatar utente
LFranco
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 8 ago 2015, 0:51
Località: Roma

Messaggioda umberto » 20 gen 2021, 22:32

Paolo ha scritto
Non solo... ma mi chiedo come Steve Shore possa disprezzare il lavoro degli amatori vista la stretta collaborazione con il gruppo ARAS che dura da almeno sette anni (al meeting di spettroscopia in Provenza del 2014 c'era pure Umberto).


Paolo, ricordo bene il meeting in Provenza e dopo ho avuto tante soddisfazioni per questo oggi non capisco questa presa di posizione.
Nel mio piccolo ho studiato e sono riuscito a costruire anche degli spettroscopi i cui spettri hanno incrementato l'attività di ricerca.
Certo che alla mia età non posso andare oltre. Vorrà dire che se ai prof. non vado più bene la mia collaborazione può anche finire qui.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1451
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

PrecedenteProssimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Chi c’è in linea

In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 152 registrato il 20 set 2020, 12:49

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Login Form