Pagina 2 di 4

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 2 apr 2018, 10:22
da Fab
Ciao Max. Diciamo che ho approfittato de meteo inclemente....
E

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 7 apr 2018, 14:03
da Fab
Pronto (anche con il modulo di guida) per la prova al telescopio.
Speriamo bene :ymblushing:

IMG_20180407_132057[1].jpg


IMG_20180407_131858[1].jpg


IMG_20180407_131934[1].jpg

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 7 apr 2018, 22:40
da umberto
Complimenti Fabrizio, lo spettroscopio si presenta molto bene ed è simile al mio assemblato.Sono certo che funzionerà.Attendiamo la sua prima luce per brindare!
Umberto

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 8 apr 2018, 20:25
da Paolo
Che meraviglia... complimenti per la realizzazione Fabrizio. Sono curiosissimo di vedere la sua prima luce! Capisco che con questo tempo...

Paolo

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 9 apr 2018, 17:33
da Fab
Grazie Umberto e Paolo.
Attendiamo il primo spiraglio di sereno.
Ma la vedo dura....

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 11 apr 2018, 23:42
da Fab
E comunque (prove su lampada di uno starter non Relco ma con innumerevoli righe di emissione a binning x 2) sistemare l'ortogonalità del fascio ottico rispetto al sensore non è una passeggiata.
Anche se il sensore KAF1602E non è esattamente piccolino (13.8 x 9.2mm)...

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 12 apr 2018, 12:29
da Paolo
Fabrizio, ricordati di fare le varie prove con lo spettrografo posto nel fascio convergente di un telescopio, cioe' con la lampada (e schermo opalino) davanti all'ottica e non direttamente davanti alla fenditura.

Per stimare l'inclinazione del sensore conviene lavorare simulando un banco ottico (in una stanza con meno luce possibile, allineando i vari componenti mediante dei supporti che puoi spostare a mano). Una volta trovato l'angolo che massimizza la nitidezza delle righe in tutto il campo, procedi con la realizzazione della meccanica.

In alternativa sarebbe molto comodo un "dissassatore" meccanico come questo:

https://astronomy-imaging-camera.com/pr ... t2-tilter/

Tuttavia bisogna verificare se la corsa delle viti e' sufficiente per realizzare l'angolo correttivo e se si raggiunge il fuoco per la distanza extra introdotta.

Paolo

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 12 apr 2018, 22:08
da umberto
Ciao Fabrizio, se ti resta difficile trovare la giusta inclinazione del ccd per avere tutte le righe della lampada a fuoco, il correttore riportato nel link, venduto da Adriano Lolli, è un accessorio molto utile per focalizzarle tutte alla perfezione applicando le necessarie correzioni.Umberto
https://mail.google.com/mail/u/0/?tab=w ... 191f8ff29c

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 12 apr 2018, 22:50
da Fab
Ciao

Paolo e Umberto insostituibili

Umberto quel link non si legge.....immagino intendi questo :

https://www.adrianololli.com/articolo.asp?ID=2924

Carino quest'oggetto....utile anche per collimare il mio Newton perennemente scollimato... :D

Re: Spettroscopio didattico 3.0

MessaggioInviato: 13 apr 2018, 9:54
da umberto
Esattamente Fabrizio,io ne ho fatto a meno,ho risolto saldando con un agolo di circa 5 gradi,calcolato preventivamente su un banco ottico da me improvvisato, il manicotto dove si avvita il ccd.
Questo accessorio permette una regolazione ancora più fine, ma devi valutare bene le misure a disposizione affinché la proiezione arrivi al cip. Vedo dalla foto dell'assemblato che hai ampio margine con il telestender,ma valuta bene prima dell'acquisto.Perseverando si raggiunge lo scopo.Un saluto.
Umberto