Oggi è 29 set 2020, 16:10
   
Text Size
Login

Osservazione stelle Be

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda umberto » 14 giu 2020, 22:41

Grazie Miror, Il rotore che contiene i reticoli era situato in un cromatore acquistato in America presso un demolitore.
Per stimare la perdita di luce della fibra occorrerebbe osservare la stessa stella nella stessa serata con il Lhires, cosa impossibile perchè non posseggo un doppione del ccd di ripresa, della camera guida e del reticolo . Spostare questi accessori dallo spettroscopio con la fibra all'altro richiede molto tempo poichè bisogna ricollimare il tutto.
Il caro amico Joan che con la fibra alimenta due Echelle da lui costruiti asserisce di evere una perdita di luce del 5%. Io sinceramente non riesco a valutare questa perdita posso solo dirti che come ho ottimizzato il fuoco lo spettro ha raddoppiato gli Adu rispetto alle precedenti osservazioni.
L'unica cosa che posso mostrarti sono dei profili dello stesso target osservato con il Lhires su cui era montato il medesimo reticolo da 1200l/mm la sera del 25-05-2020 e il giorno 11-06-2020 con lo spettroscopio alimentato a fibra. Tieni presente che la comparazione non è attendibile poiche' il giorno 25-05-2020 era presente una forte turbolenza.
Mi riprometto di effettuare di nuovo una osservazione con il Lhires in una serata in cui la turbolenza sia quasi assente come la sera del 11-06-2020.
Si, il vetrino da microscopio invia alla camera guida il cui frame mostra una doppia stella, una è la deviazione dalla prima faccia del vetro ed è quella che va posizionata sulla fibra, l'altra deviata dalla seconda faccia del vetro non deve essere presa in considerazione.
Per avere una ottima guida bisogna far rimanere fuori dal campo la seconda deviazione altrimenti il software della guida le posiziona alternativamente sopra la fibra compromettendo il risultato dell'osservazione.
Sul Link che allego sono riportati degli accessori per posizionare correttamente la fibra: (http://www.nationalaperture.com/).
Al momento non riesco a valutare se il segnale della fibra sia fluttuante, ti mostro una comparazione tra il mio profilo ed uno presente sul Bess realizzato da Arnold De Bruin il 15-04-2019 con L200 un reticolo da 1200l/mm ed il C11.
Saluti
Umberto

gpvir 1200LhiresIII_20200525_842 _U. Sollecchia.png


gpvir1200Fibra_20200611_830_U. Sollecchia.png


GP Vir Comparazione Fibra-L200 - U.Sollecchia.png
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 15 giu 2020, 13:31

Con una sola lampada si possono calibrare sia il target che la stella di riferimento e volendo si potrebbe usare anche un lampada presa in giorni precedenti a meno che non abbia fatto una forte scossa di terremoto.


Rivenditelo, qui a L'Aquila non si puo' usare! :D
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7486
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 15 giu 2020, 14:04

Riflettendo bene, prima che lo scompensi una scossa meglio cederlo al migliore acquirente!
Poverino ma è come un figlio a volte lo stringo forte forte e gli do anche un bacetto! Bisognerebbe avere la certezza che se qualcuno lo voglia adottare gli voglia bene come me. Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda umberto » 19 giu 2020, 19:43

Salve a tutti ieri sera ho osservato questa BE con il reticolo da 1800l/mm, erano presenti dei leggeri veli, sembra che l'accrocco abbia dato anche questa volta dei risultati accettabili.
Umberto

gpvir_20200618_823_U. Sollecchia.png
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda tonyven » 19 giu 2020, 19:57

Risultati non plus ultra. Che spettacolo! :ymhug: Mi raccomando Umberto continua......
tonyven
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda Max » 19 giu 2020, 20:57

Grande Umberto bel lavoro :)
Avatar utente
Max
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 475
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda tonyven » 28 giu 2020, 13:13

Anche questa settimana si è riusciti a fare qualcosa. Sempre rimanendo in ambito delle stelle Be ho ripreso la V2385 Oph. Una stella di classe B7IIIe, con mag V 8.84.Posto il profilo dove si vede oltre alle Balmer anche il sodio.
Saluti
Tonino

v2385oph_20200627_861_TVentura.png
tonyven
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda umberto » 3 lug 2020, 0:47

Salve a tutti, chiedo scusa per il fuori topic. Per rispondere alla domanda di Miror circa la fluttuazione del segnale portato dalla fibra ottica riporto qui una nuova esperienza. Questa sera ho osservato la stella Del Sco prima con la fibra immobile e successivamente agitandola un pò con le mano per tutta la durata dell'osservazione. Ebbene lo spettro realizzato agitando la fibra, a parità di tempo di integrazione, è nettamente meno rumoroso di quello ottenuto con la fibra immobile.Posto i profili ottenuti dalle singole osservazioni.Quindi agitando lentamente la fibra si ottiene un trasporto più costante di fotoni.
Umberto

delsconoagitatore_20200702_867_Umberto Sollecchia.png


delscoconagitatore_20200702_871_Umberto Sollecchia.png
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda miror » 3 lug 2020, 5:48

Molto significativa la differenza.
Nei sui tests Buil spiega molto bene in effetti questi problemi: http://www.astrosurf.com/buil/modal_noise/.
Il sistema in fibra rimane comunque molto comodo. Non mi è ancora chiaro come riesci a visualizzare la stella sulla fibra;cioè, quando la stella è sul core della fibra e quindi è nella "fenditura" riesci a visualizzarla bene?
miror
Utente Junior
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 12 apr 2015, 21:22

Messaggioda umberto » 3 lug 2020, 14:32

Paolo, per identificare il core della fibra basta accendere una lampada all'interno dello spettroscopio e sul frame della Camera guida si identificherà il pixel in cui la fibra brillera'.In questo punto verrà posizionato il target ma per ottenere un buon segnale sarà opportuno fare dei tentativi posizionando la stella intorno al pixel identificato fin ad ottenere una maggiore luminosità dello spettro. Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

PrecedenteProssimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 152 registrato il 20 set 2020, 12:49

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form