Oggi è 29 set 2020, 16:17
   
Text Size
Login

Osservazione stelle Be

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Max » 7 giu 2020, 16:04

Gran lavoro Umberto!! :ymhug:
Avatar utente
Max
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 475
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 7 giu 2020, 21:43

Una sola parola... instancabile! :ymapplause:

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7486
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda tonyven » 7 giu 2020, 21:47

Solo da una persona con grande passione possono venire fuori dei gioielli del genere! Che lavoro! Mi associo indubbiamente ai complimenti e mi raccomando tienici aggiornati.
Saluti
Tonino :ymhug: :ymhug:
tonyven
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda SergioMauro » 7 giu 2020, 23:36

Caspita Umberto....non ho parole!
Sergio
SergioMauro
Utente Attivo
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 13 ago 2017, 17:48
Località: Verona

Messaggioda umberto » 8 giu 2020, 10:09

Vi ringrazio a tutti ma la vera mente è C.Buil io ho solo imitato un suo protottipo.Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Alessandro » 9 giu 2020, 19:29

...che dire, la passione non può essere assopita e riesce sempre fuori...

Bravo il nostro Umberto supercostruttore di spettrografi :ymapplause:
Alessandro
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 517
Iscritto il: 30 giu 2015, 20:35
Località: Roma / L'Aquila

Messaggioda umberto » 13 giu 2020, 16:46

Salve a tutti,mi dispiace per l'amico Joan ma questo spettroscopio non ama i riduttori di focale.Dopo numerose prove di funzionamento ho constatato che la mancanza di luce era dovuta ad un imperfetto fuoco della stella sulla fibra ottica poiche' quest'ultima risulta posizionata di circa 1/2 mm antecedente alla prima superficie del vetro che devia alla camera guida (vedasi schizzo allegato).
Ottimizzato il fuoco del target sulla fibra ho ottenuto un apprezzabile aumento degli Adu sullo spettro il cui profilo mostra un accettabile rapporto S/R.
Posto i profili ottenuti con i reticoli 1200-600-150l/mm. ed una lampada di calibrazione ottenuta con il reticolo da 600l/mm e delle lampade Relco posizionate in cerchio davanti alla lastra correttice del telescopio.
Mi sembra di aver raggiunto un buon risultato. Che ne pensate voi?
Da tenere presente che i reticoli non sono nuovi ma recuperati presso un demolitore e non hanno di certo una ottima efficienza a causa di molteplici graffi e di una evidente opacizzazione dovuta al tempo.
Il vantaggio di questo spettroscopio sta nel fatto che lavora all'interno poggiato su un piano e non subisce flessioni e sbalzi termici a differenza di quelli posizionati all'aperto sul telescopio.Con una sola lampada si possono calibrare sia il target che la stella di riferimento e volendo si potrebbe usare anche un lampada presa in giorni precedenti a meno che non abbia fatto una forte scossa di terremoto.
Umberto

Posizinamento fibra.png
Posizinamento fibra.png (5.89 KiB) Osservato 729 volte


gpvir1200_20200611_830_U. Sollecchia.png


gpvir600_20200612_828_U. Sollecchia.png


gpvir150_20200612_905_U. Sollecchia.png


Lamp 600 crop.jpg
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1391
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda tonyven » 13 giu 2020, 20:02

Che lavorone! Vedendo lo spettro con reticolo da 150 non posso che ammirare la perfezione di tale strumento. Complimenti Umberto!
Tonino
tonyven
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda tonyven » 13 giu 2020, 20:14

Vista la serata ottima, ieri sera mi ci sono buttato a capofitto. Ho così ripreso la solita Be Chi Oph che già ho provato a fare e ora che ho ottimizzato ulteriormente l'Uvex, non vedevo l'ora di provarlo. Chi Oph è una stella di classe B2Vne dove la n sta per linee di assorbimento allargate dovute alla rotazione della stella.Correggetemi se sbaglio. La e per emissione presente. Certo a bassa risoluzione non si nota.
Tonino

chioph_20200612_844_TVentura.png
tonyven
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda miror » 14 giu 2020, 19:37

Complimenti per la realizzazione dello spettrografo, Umberto!
Molto interessante la combinazione dei tre reticoli uniti all'uso della fibra ottica. Da tempo che sono incerto circa la realizzazione di uno strumento simile e vorrei approfittarne per chiederti alcune info dato che hai la giusta esperienza.
Riesci a stimare grossolanamente la perdita di luce del sistema?
Ho letto la questione in merito alla focalizzazione della stella sul core della fibra, quindi "dietro" il vetrino coprioggetto che credo funga da splitter per la camera guida. Questa differente focalizzazione, ti consente comunque di guidare? Non hai una stella sfocata?
Il continuo è paragonabile a quello nei database della stessa stella? Ricordo che esiste un problema legato ai diversi modi di propagazione della luce nella fibra che potrebbe dare origine a delle fluttuazioni.
Grazie per le info che mi potrai dare.
miror
Utente Junior
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 12 apr 2015, 21:22

PrecedenteProssimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron

Chi c’è in linea

In totale ci sono 5 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 5 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 152 registrato il 20 set 2020, 12:49

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Login Form