Oggi è 20 gen 2021, 21:26
   
Text Size
Login

TCP J04291884+4354232 nova in Perseo mag 10!

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Giorgio Clemente » 6 gen 2021, 19:29

Ho fatto le misure (in totale 10) nel modo che mi hai indicato e la Media degli R è risultata pari a 640.792.
Dunque la R (Lambda/delta lambda) tra 7300 A e 5950 A (range dello spettro analizzato) è risultata sicuramente entro le specifiche del modello.
Giorgio
Giorgio Clemente
Utente Junior
 
Messaggi: 49
Iscritto il: 3 feb 2020, 14:25

Messaggioda Paolo » 14 gen 2021, 12:27

Ciao a tutti,

sebbene debole, la nova e' ancora osservabile in ambito spettroscopico. Ho pensato che per la bassa luminosita' (e' prossima a mag 14) non avrei avuto un buon risultato nella regione del vicino infrarosso per cui ho scelto di rilevare la riga h-alfa che e' ancora relativamente intensa. Per incrementare il dettaglio della riga, allargata per effetto Doppler dovuto al guscio che espande, ho impiegato il reticolo da 1200 l/mm che restituisce spettri R=5000 circa (con la nova avevo usato sempre il 600 l/mm). L'osservazione e' di ieri 13 gennaio. Le condizioni erano molto buone per quanto riguarda la trasparenza atmosferica ma il seeing era decisamente cattivo (le immagini stellari si sfocavano frequentemente).

novaper2020_20210113_774_PB.jpg

Il profilo della riga dell'idrogeno cambia molto rapidamente a vedere gli spettri nel database ARAS. L'altezza dei picchi negli ultimi giorni si e' alternata, prima dominava la parte spostata verso il blu, successivamente quella verso il rosso, adesso di nuovo quella verso il blu. Probabile gioco di trasparenze e addensamenti degli ejecta. Ci spiegheranno i prof...

novaper2020_20210113_774_RV_PB.jpg

Contemporanemente alle riprese dello spettro, con il Mak90 in parallelo ho catturato il campo stellare attraverso il filtro in banda V. In pratica ho effettuato la fotometria differenziale usando un certo numero di stelle di campo per le quali e' disponibile la mag V della survey APASS. La tendenza al declino e' apprezzabile nonostante il periodo osservativo relativamente breve.

NovaPer2020_Vmag.jpg

Ho stimato una magnitudine V media di 14.02 ma e' un dato che potrebbe avere un certo errore sistematico perche' il flusso nella banda passante e' fortemente condizionato dalla presenza dell'intensa emissione h-alfa. Sicuramente siamo lontani dalla casistica delle stelle "normali" con cui ho potuto calibrare il coefficiente di correzione fotometrico.

Infine una immagine della Nova Per 2020, piuttosto profonda essendo la media di tutti i frame presi nella sessione osservativa. La nova e' scesa moltissimo di luminosita', mischiandosi quasi fra le tante stelle di campo. A dicembre e' arrivata a brillare piu' della vicina HD 276383. La stella, di mag V 9.74, e' presente nel campo di vista della fenditura ed e' stata il mio riferimento visuale per valutare rapidamente gli alti e bassi della nova.

NovaPer2020_Vband_2021_01_13.jpg


Paolo

PS x Giorgio: il tuo Alpy mi sembra ben focalizzato, anche per me e' in linea con la media degli altri strumenti.
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 14 gen 2021, 22:18

Che coraggio che hai Paolo! Tra tutti i dati che hai fornito mancano la tempertura, l'umidita' relativa e l'abbigliamento con cui hai operato soprattutto nel momento in cui hai chiuso l'osservatorio.
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1449
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Max » 15 gen 2021, 8:25

Gran bel lavoro come sempre d'altronde,sarebbe carino prendere tutte le informazioni di questa nova e farne un solo trattato per farne vedere l'evoluzione.
Avatar utente
Max
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 494
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 15 gen 2021, 13:30

Che coraggio che hai Paolo! Tra tutti i dati che hai fornito mancano la tempertura, l'umidita' relativa e l'abbigliamento con cui hai operato soprattutto nel momento in cui hai chiuso l'osservatorio.

Perche' mai? Temperatura sempre sopra lo zero a parte mezzo grado sotto quando ho chiuso alle 22:30... facciamo di molto peggio entrambi! ;)

Temperatura osservatorio.jpg

Gran bel lavoro come sempre d'altronde,sarebbe carino prendere tutte le informazioni di questa nova e farne un solo trattato per farne vedere l'evoluzione.

Grazie per il commento Max. Sicuramente sarebbe molto utile raccogliere le nostre osservazioni e produrre un report che racconta la storia dell'oggetto, ovviamente nei limiti delle nostre conoscenze e per quanto fattibile con gli strumenti amatoriali utilizzati. Per adesso molte informazioni rimangono in un topic del forum, forse e' gia' qualcosa...

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 15 gen 2021, 16:56

E' proprio vero che i giovani hanno sangue caldo nelle vene! Io ci ho provato ma poi ho desistito, mi pareva di essere al Polo Nord.La vecchiaia incombe ragazzi!
Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1449
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 17 gen 2021, 17:15

Nuovo spettro della nova preso ieri, 16 gennaio. Cielo con buona trasparenza ma stavolta anche il seeing era buono. Per questo motivo, anche se la nova era scesa di luminosita' rispetto al 13 gennaio, il segnale catturato e' stato superiore, tanto che anche il profilo di un singolo frame da 960 sec e' abbastanza definito:

novaper2020_20210116_790_1x960s_PB.jpg

Lo spettro finale, somma di 14 frame:

novaper2020_20210116_722_PB.jpg

Dato il tempo di integrazione molto lungo (con la possibilita' di "impastare" i dettagli) e il rapporto s/n decente sui singoli frame, ho prodotto anche la serie dei 14 profili.

novaper2020_20210116_stack_PB.jpg

Il calo del continuo, unito probbailmente all'incremento dell'emissione h-alfa, hanno determinato la vistosa variazione della distribuzione delle intensita' in soli tre giorni:

novaper2020_20210113-16_PB.jpg

Infine la fotometria presa durante la sessione. Mostra un andamento piuttosto stabile sui mag V 14.33

NovaPer2020_Vmag_16jan2020.jpg


Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda umberto » 17 gen 2021, 23:25

La sera del 13-01-2021 ho interrotto l'osservazione sulla regione dell'IR per il gran freddo che ha avvolto il mio corpo. Il profilo risultante, molto rumoroso a causa della limitata integrazione e altresì per la diminuzione della magnitudine a circa 14 della nova, ha pur fornito una significativa informazione sulla riga del CaII 8446A.
Umberto

novaper2020_20210113_794_Umberto Sollecchia.png
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1449
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

PrecedenteProssimo

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 152 registrato il 20 set 2020, 12:49

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form