Oggi è 26 mag 2019, 0:56
   
Text Size
Login

Regolo e procione

Le nuove tecniche per studiare e comprendere la natura di tanti fenomeni celesti.

Messaggioda Max » 7 mar 2019, 6:21

Grazie ancora Umberto si potrebbe essere.. Non è la prima volta che mi capita O:-)
Avatar utente
Max
Utente Attivo
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 7 mar 2019, 16:28

Ottima la correzione del flusso luminoso, Max!

Per il problema dell'errore di calibrazione in lambda anche io ti consiglio di indagare. L'Alpy 600 e' ultra-stabile meccanicamente. Anche a distanza di mesi ritrovi le righe nelle stesse posizioni sul sensore, mi sembra molto strano che addirittura nella stessa sessione si sia spostato qualcosa. Credo si tratti di un problema (facilmente risolvibile) introdotto in fase di estrazione degli spettri. Potresti anche verificare controllando nei frame FITS se le righe dell'idrogeno (alcune sono visibili in entrambi gli spettri) cadono esattamente alle stesse coordinate del sensore (cioe' lo spettro non trasla).

In caso contrario sarebbe da verificare come sono serrate le viti (a partire da quelle che tengono la fenditura). Ma non credo si tratti di questo...

Facci sapere
Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7159
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Max » 7 mar 2019, 19:26

Ciao Paolo ho rifatto tutti i passaggi facendo molta attenzione che le righe di Balmer fossero giuste ma non è cambiato nulla,quindi ho fatto un raffronto come hai detto tu ,ho inserito lo spettro acquisito sotto quello calibrato e se non ho sbagliato nulla la riga Halfa non combacia :-\
mentre le altre si :-? ti allego l'immagine, però questa cosa non la capisco prorpio :(
Regolo con spettro.jpg
Avatar utente
Max
Utente Attivo
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 7 mar 2019, 22:40

Ciao Max, se metti in scala gli spettri 2d dell'Alpy 600 con i relativi profili non avrai mai coincidenza perche' con il prisma (l'Alpy usa un grism) il valore di dispersione non e' costante nel frame (la relazione "coordinata X <-> lambda" non e' lineare).

La prova che ti chiedevo e' di stimare le coordinate X e Y di una riga (h-beta, h-alfa o altre, non fa differenza) su entrambi i frame (spettri 2d, non i profili) nativi di Regolo e Procione, per vedere se sono uguali (nei limiti di quanto riesci a misurare).

Volevo solo vedere se tra le due osservazioni qualcosa si e' spostato. Una volta sicuri che nulla si muove, puoi rivedere per bene il trattamento per capire da cosa dipende l'errore di calibrazione. E' un modo di affrontare per gradi il problema.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7159
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Max » 7 mar 2019, 22:47

Capito. Provvedo :)
Avatar utente
Max
Utente Attivo
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda tonyven » 8 mar 2019, 20:05

Dai Max che sono curioso come una scimmia dei tuoi profili. Per il caffè, quando vuoi. Purtroppo con il lavoro che faccio ogni giorno faccio una zona diversa. Praticamente tutto l'Agro Pontino. A presto!
tonyven
Utente Attivo
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 10 gen 2019, 17:54

Messaggioda Max » 10 mar 2019, 12:21

Ciao Paolo ho provato a calcolare i valori con Astroart utilizzando la riga Hbeta.
Regolo X-549 Y-439
Procione x-548 Y-477
ti allego anche i file
Regolo spettro.jpg
Regolo spettro.jpg (4.92 KiB) Osservato 245 volte

procione.jpg
Avatar utente
Max
Utente Attivo
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda Paolo » 10 mar 2019, 20:59

Ciao Max, un pixel e' sicuramente un errore troppo grande. Ma credo puoi stare tranquillo perche' non si e' mosso nulla (non ci sono problemi meccanici). La differenza che trovi nella coordinata X secondo me e' dovuta al fatto che i rispettivi assi spettrali si trovano ad una diversa coordinata Y.

Probabilmente e' una cosa che non ricordavi ma devi pensare che l'Alpy 600 (tutti, non solo il tuo!) non restituisce le righe perfettamente dritte ma incurvate. Qui sotto c'e' un tuo spettro della lampada a fluorescenza:

Alpy_devizione.jpg

Con un programma di grafica ho aggiunto una linea verticale, guarda come diverge la riga spettrale andando verso l'alto. Siccome calcoli il polinomio con le righe spettrali di una stella, senza una opportuna correzione geometrica non puoi permetterti di avere i vari spettri a diverse altezze nel frame, ovvero mettere le stelle che osservi ovunque sulla fenditura, avresti sempre qualche errore di calibrazione in lunghezza d'onda. Ricorda che il posizionamento della stella lungo la fenditura cambia la posizione verticale dello spettro nel frame.

Non conosco a fondo RSpec ma siccome non ne hai mai parlato, deduco che non hai applicato la correzione geometrica che rende dritte le righe spettrali curve (RSpec ha questa funzionalita'?). Fammi sapere se non e' cosi'. In ISIS tale correzione si chiama SMILE a va usata in combinazione con il TILT in modo che nel frame risultante, dal quale estrai il profilo, la dispersione sia orizzontale e le righe perfettamente verticali.

Alla fine della fiera... se RSpec non dovesse avere questi tool, devi usare ISIS o Demetra (non ti so dire come funziona ma e' un software espressamente sviluppato dalla Shelyak instruments per l'Alpy 600). IRIS effettua le correzioni geometriche richieste dagli spettri ma e' un po' complicato in quanto dovresti fare diversi passaggi aggiuntivi nel trattamento.

Se vuoi continuare ad usare RSpec puoi farlo ma per evitare problemi del genere devi stare molto attento a posizionare tutte le stelle osservate nel medesimo punto della fenditura. Con Astroart fra l'altro e' molto facile perche' puoi impostare le coordinate del riferimento per la guida (che dovranno essere le stesse per tutte le stelle osservate).

Fai le opportune valutazioni!

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 7159
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda Max » 10 mar 2019, 22:51

Ciao Paolo,grazie per la spiegazione, si in effetti lo sapevo delle righe curve ma non pensavo fosse importante,oggi ho provato ad usare Isis, ma ho un problema no ho i tasti per calcolare la risposta strumentale o non li ho visti :-o , ho fatto anche la procedura dell Smile e il tilt :) ,ma poi non avendo completato i dati quando davo il Go arrivava puntale il messaggio di errore, cos' mi sono "arenato"...
Avatar utente
Max
Utente Attivo
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Messaggioda Max » 10 mar 2019, 23:03

Ho dato uno sguardo alle funzionalità di R.Spec ma non ho trovato nulla riguardo alla correzione della curvatura.Ora mi concentrerò su Isis
Avatar utente
Max
Utente Attivo
 
Messaggi: 255
Iscritto il: 14 ago 2017, 11:32
Località: Roma

Precedente

Torna a Spettroscopia, Radioastronomia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 58 registrato il 20 ott 2018, 16:27

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form