Oggi è 25 apr 2018, 20:21
   
Text Size
Login

AT2018aoy - scoperta nuova probabile Supernova in IC1069

Pianificazione delle osservazioni. Fotografie, disegni o resoconti osservativi di Nebulose, Ammassi stellari e Galassie.

Messaggioda maxcaimmi » 3 apr 2018, 1:13

Dopo un lungo periodo di forzato riposo (causa meteo) all'alba di Pasquetta pare abbia scoperto un nuovo transiente nella galassia IC1069 di ca. 18 mag.
Stavolta il segnale non era proprio debole ed essendo la galassia circumpolare, ho preferito inserire da subito il report nel TNS, senza attendere alcuna immagine di conferma (lo so, loso, non si fa! :-s ) che invece ho ottenuto solo ora...

https://wis-tns.weizmann.ac.il/object/2018aoy

Discovery
M.Caimmi report the discovery of an apparent supernova on image obtained at 2018 04 02.15958 with SC Telescope 0.24-m f/6.5 and CCD Atik 314L (exp 15 frame x 30sec) from Valdicerro Observatory (C92) - Loreto (AN) Italy, during the Italian Supernovae Search Project (ISSP). The new object is located at A.R. = 14h50m47s.92 Decl. = +54°24'28".8, show the source at 18.0 Mag. Astrometry with respect to UCAC-4 stars which is 12" South and 12" Est from the centre of Galaxy IC 1069 (PGC53000).

Follow-up
This transient was observed on 2018 04 02.86324 by M.Caimmi from C92 - Valdicerro Observatory, Loreto (AN) Italy using 0.24-m f/6.5 SCT + CCD Atik 314L in the course Italian Supernovae Search Project (ISSP). Stack of 30 unfiltered b2x2 frames x 60sec guided exposures, show the source increase at 17.6 Mag. End figures for astrometry were AR. 47.85s DEC. 29.0" position measured from UCAC-4 reference stars catalogue.

Questa sera la luminosità sembrava essere aumentata alla 17.6 mag... e adesso aspettiamo la conferma spettroscopica! :ymhug:
Allegati
PGC53000_STELLARIUM.jpg
Position AT2018aoy
PGC53000_PSN.jpg
discovery 2018 04 02.15958
AT2018aoy_conf.jpg
follow-up 2018 04 02.86324
Avatar utente
maxcaimmi
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 24 gen 2008, 13:02
Località: Loreto (AN)

Messaggioda Alessandro » 3 apr 2018, 6:22

Complimenti! :ymapplause: :ymapplause: :ymapplause:
Alessandro
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 409
Iscritto il: 30 giu 2015, 20:35
Località: Roma / L'Aquila

Messaggioda Fab » 3 apr 2018, 7:11

Ottimo max
Se il meteo non fosse così ostinatamente avverso si potrebbero fare misure fotometriche da subito. Per la spettroscopia data la magnitudine attuale aspettiamo, ovviamente, gli osservatori professionali.
Fab
Utente Attivo
 
Messaggi: 243
Iscritto il: 8 lug 2016, 20:22

Messaggioda umberto » 3 apr 2018, 14:10

A Roma dicono "ce risemo"! Umberto
umberto
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 960
Iscritto il: 11 gen 2011, 23:07

Messaggioda Paolo » 3 apr 2018, 15:30

Grandioso Max! Questa e' proprio una *bella* supernova! Se la luminosita' cresce anche di poco e si tratta di una SN di tipo Ia, entra senz'altro alla portata degli strumenti amatoriali (soprattutto perche' e' abbastanza isolata e si trova relativamente distante dal bulge galattico). Secondo me i cinesi (BAO) stanno prendendo lo spettro in questo momento (si sta facendo notte da quelle parti)...

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6693
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda maxcaimmi » 3 apr 2018, 22:24

Paolo ha scritto:Se la luminosita' cresce anche di poco e si tratta di una SN di tipo Ia, entra senz'altro alla portata degli strumenti amatoriali


Dal calcolo del modulo di distanza, dovremmo già essere vicini al massimo di un SN Ia... non credo che possa aumentare ancora di molto.
Avatar utente
maxcaimmi
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 24 gen 2008, 13:02
Località: Loreto (AN)

Messaggioda Paolo » 5 apr 2018, 10:22

Davvero insolito che non sia stata ancora fatta la classificazione con lo spettro.
Hai ragione, il modulo di distanza (fonte NED) e' pari a mag 35.83 e nell'ipotesi di una SN di tipo Ia con magnitudine assoluta V -19.5, durante il massimo arriverebbe a brillare con V 16.4. Lungo la linea di vista sembra che l'assorbimento interstellare sia minimo, con E(B-V)=0.01 secondo IRSA/NASA/IPAC, quindi la luminosita' apparente della SN sarebbe "piena" (si perde solo qualche centesimo di magnitudine in banda V).

La tipologia piu' luminosa e' la Ibc che puo' arrivare a M -20.3 circa, in questo caso saremmo su una mag apparente di 15.5 ma e' tutto da verificare.

Bisogna comunque tenere in considerazione che le tue magnitudini sono unfiltered, diverse quindi da quelle V.

Hai nuove misure oltre il follow-up pubblicato sul TNS? Su Latest supernovae non ne vedo prese da altri.

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6693
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda maxcaimmi » 5 apr 2018, 18:59

Paolo ha scritto:Hai nuove misure oltre il follow-up pubblicato sul TNS? Su Latest supernovae non ne vedo prese da altri.
Paolo


No Paolo, il meteo non mi è stato d'aiuto... ad Asiago non hanno lo strumento disponibile prima di una settimana, e sul sito di Bishop finora non hanno postato nuove immagini.
Però il fine settimana promette bene, quindi penso che domani sera potrò riprenderla ancora... per il resto aspettiamo!

PS: aggiornamento 20180405:
Ho ripreso anche stanotte il transiente, che stimo (come A.Mantero https://www.facebook.com/groups/1573905 ... 171899320/) di mag. V 17,5

PS: aggiornamento 20180406:
Tra gli altri target di questa notte, ho ripreso anche la PSN in oggetto che continua a crescere V 17,3
Avatar utente
maxcaimmi
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 24 gen 2008, 13:02
Località: Loreto (AN)

Messaggioda maxcaimmi » 8 apr 2018, 7:58

La Survey robotica ATLAS lo scorso 6/4 ha inserito un report fotometrico del transiente AT2018aoy, stimandolo di 17,619 con filtro orange, quando in visuale lo stimavo V 17,5:
2018-04-06 12:30:14 17.619 0.087 19.15 ABMag orange-ATLAS ATLAS1_ACAM1 30 Robot
https://wis-tns.weizmann.ac.il/object/2018aoy
Avatar utente
maxcaimmi
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 24 gen 2008, 13:02
Località: Loreto (AN)

Messaggioda Paolo » 8 apr 2018, 20:33

Max, grazie per tutti gli aggiornamenti. Sembra quindi che siamo nei pressi del massimo.

Io sono pero' sconcertato dal fatto che nessun osservatorio professionale abbia preso lo spettro di un target cosi' luminoso. Forse non si riesce a classificarla perche' il profilo non e' ancora eloquente? Non voglio pensare che ci siano le "prenotazioni" pure in questo campo! :-$

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6693
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Messaggioda maxcaimmi » 8 apr 2018, 21:32

Paolo ha scritto:Max, grazie per tutti gli aggiornamenti. Sembra quindi che siamo nei pressi del massimo.

Io sono pero' sconcertato dal fatto che nessun osservatorio professionale abbia preso lo spettro di un target cosi' luminoso. Forse non si riesce a classificarla perche' il profilo non e' ancora eloquente? Non voglio pensare che ci siano le "prenotazioni" pure in questo campo! :-$

Paolo


Ecchetidevodire! [-(
Secondo i miei calcoli, una Ia dovrebbe arrivare proprio a 17.3, quindi penso che sia stato raggiunto il massimo proprio in questi giorni.
Comunque ad Asiago (il 3/4) scrivevano che la prima notte utile al Copernico sarebbe stata non prima di una settimana, quindi niente fino a martedì/mercoledì, ma poi ci saranno giorni e giorni di maltempo... se non ci mettono le mani i cinesi, anche questa sfumerá! X(
Avatar utente
maxcaimmi
Quasar Dipendente
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 24 gen 2008, 13:02
Località: Loreto (AN)

Messaggioda Paolo » 9 apr 2018, 14:55

Max, la declinazione abbastanza spinta (+54°) ha fatto fuori i grandi telescopi del Cile (es. ePESSTO survey) ma le stazioni professionali che possono fare osservazioni spettroscopiche della SN che hai scoperto, oltre ad Asiago, sono veramente tante. Per citarne solo alcune (spettrografo/telescopio):

- ALFOSC (Andalucia Faint Object Spectrograph and Camera) / 2.56 m Nordic Optical Telescope
- SNIFS (SuperNova Integral Field Spectrograph) / University of Hawaii 88-inch telescope
- SPRAT (SPectrograph for the Rapid Acquisition) 2.0m diameter Liverpool Telescope (La Palma)
- BFOSC (Beijing Faint Object Spectrograph and Camera) / Xinglong 2.16-m telescope
- YFOSC (Yunnan Faint Object Spectrograph and Camera) / Li-Jiang 2.4-m telescope
- LRIS (Low Resolution Imaging Spectrometer) / 10m Keck I telescope
- SEDM (Spectral Energy Distribution Machine) / Palomar 60-inch
- SCORPIO (Spectral Camera with Optical Reducer for Photometrical and Interferometrical Observations) 6-m BTA telescope
- Kast Double Spectrograph / 3.0-meter Shane telescope at Lick Observatory
- LRS2 (Low-Resolution Spectrograph 2) / 10m Hobby-Eberly Telescope at McDonald Observatory
- Blue Channel Spectrograph / 6.5m MMT Telescope
- DBSP Optical Double Spectrograph / 5m Hale telescope at Palomar Observatory
- FAST spectrograph / 1.5m Tillinghast Telescope SAO Telescope
...

Per questo mi chiedo come mai tardi tanto la conferma spettroscopica. Come dicevo, puo' darsi che lo spettro sia difficile da interpretare. Tuttavia, per la sua luminosita', il soggetto e' estremamente facile per questi telescopi.

Vedremo...

Paolo
Avatar utente
Paolo
Quasar Guru
 
Messaggi: 6693
Iscritto il: 16 gen 2006, 22:49
Località: L'Aquila

Prossimo

Torna a Profondo Cielo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron

Chi c’è in linea

In totale c’è 1 utente connesso :: 0 iscritti, 0 nascosti e 1 ospite (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 56 registrato il 10 mag 2015, 22:36

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Login Form